Torna indietro

Migliori Tritatutto Elettrici: i 7 TOP del 2024

Migliori Tritatutto Elettrici: i 7 TOP del 2024

Top 7 migliori tritatutto elettrici selezionati da Comprissimo.it

Approfondimento prodotti o servizi
Indice dell'articolo

Come abbiamo spesso già visto all’interno di varie nostre guide all’acquisto, una delle zone della casa che tende maggiormente a riempirsi di elettrodomestici è la cucina. Dai dispositivi per la cottura fino a quelli per la preparazione degli ingredienti, passando per utensili ed altri gadget che possono aiutare l’utente nella gestione delle proprie preparazioni, della propria dieta e delle proprie cotture, in generale.

Tra i grandi elettrodomestici che non possono mancare all’interno di una cucina completa troviamo dunque il tritatutto elettrico, uno speciale dispositivo concepito, progettato e costruito proprio con lo scopo di tritare in maniera attenta qualsiasi genere di alimento, generando un output che può essere utilizzato come condimento, come elemento principale di una ricetta, come snack e tantissimo altro ancora.

Il tritatutto elettrico, seppur sottovalutato da molti, è infatti un elemento essenziale per decine di preparazioni, sia di grande che piccola taglia, definendo un piccolo must-have soprattutto per chi ama cimentarsi sempre in ricette nuove ed in preparazioni particolari, diverse dalla tradizionalità o comunque con un pizzico di fantasia in più.

Se stai leggendo questa pagina, quindi, è molto probabile che tu sia interessato ad acquistare il tritatutto elettrico migliore attualmente disponibile sul mercato. Il commercio generalista è ad oggi saturo di prodotti come questi, e tale varietà tende spesso a mettere in difficoltà gli utenti, soprattutto quando questi sono ancora alle prime armi o non conoscono bene il settore.

Comprissimo è qui proprio per questo motivo: abbiamo esaminato e testato i 7 migliori tritatutto elettrici disponibili all’acquisto, ed abbiamo redatto una classifica con lo scopo di aiutare l’utente nella propria scelta finale.

Scopri ora qual è il tritatutto elettrico migliore per la tua cucina!

Uno sguardo più da vicino ai nostri 7 migliori tritatutto elettrici

1
Girmi Fe30

Girmi TR01

Girmi TR01

Migliore per rapporto qualità/prezzo


  • Potenza - 350 W
  • Contenitore - 500 ml
  • Peso - 980 g

In cima alla nostra classifica di oggi, dedicata alla ricerca del tritatutto elettrico migliore di questo 2024, abbiamo deciso di inserire un tritatutto molto semplice, sia per estetica che formula, ma comunque uno dei migliori prodotti qualora l’utente stesse cercando un incrocio perfetto tra qualità e prezzo. Il tritatutto Girmi TR01 è infatti un tritatutto elettrico base, la cui capienza si adatta ottimamente a famiglie di medie dimensioni.

Con un peso che non arriva nemmeno al chilogrammo e delle dimensioni piuttosto ridotte, questo prodotto si incastra perfettamente all’interno di qualsiasi cucina generalista, proponendo due lame in acciaio inossidabile, un contenitore da 500 ml ed un corpo motore centrale, la cui potenza arriva a 350 W, quando spinto al massimo della potenza.

Con questo tritatutto sarà dunque possibile tritare verdura, frutta, ortaggi e carne morbida (come pollo o fettine sottili di carne rossa), generando quindi ottimi contorni o ingredienti primari per ricette di vario stampo.

Il suo punto forte è sicuramente caratterizzato dalla semplicità: una volta riempito il contenitore (si consiglia di non esagerare con le dosi) sarà sufficiente chiudere il tritatutto e premere leggermente sull’unico pulsante inserito nella scocca. L’azione di affettamento è veloce, rapida e tecnica, generando un output semplice da gestire e da inglobare in diverse ricette.

Bastano dunque pochi secondi per tritare ed omogeneizzare.

  • Pro
  • proSemplicissimo da utilizzare
  • proIl costo è bilanciato all'offerta
  • proOttimo per famiglie medie
  • Contro
  • controNessuna particolare funzione
  • controNessuna lama di ricambio
2
Moulinex Optimo

Moulinex DPA141

Moulinex DPA141

Tritatutto elettrico migliore per potenza


  • Potenza - 1000 W
  • Contenitore - 300 ml
  • Peso - 997 g

Tra i migliori tritatutto elettrici, solido e stabile si staglia in seconda posizione il Moulinex DPA141. Questo è uno di quei prodotti che potrebbe tranquillamente rientrare in prima posizione, in quanto si tratta di una soluzione di altissimo livello per tritare praticamente di tutto. Non a caso, questo è uno di quei prodotti più acquistati dagli utenti, sia per convenienza che per l’efficacia diretta garantita da questo articolo.

Ma andiamo per gradi.

Il Moulinex DPA141 è un tritatutto elettrico piuttosto potente, con un motore generico che riesce a produrre 1000W alla massima potenza. Questo, in comunione con la doppia lama in acciaio inox, riesce ad offrire all’utente delle performance di ottima qualità, definendo un taglio netto e diretto su alimenti come verdura fresca, frutta, pane, formaggio, carne, spezie e tanto altro ancora. Ciò permette quindi di preparare tanto gli ingredienti quanto delle speciali salse, emulsionando i componenti sfruttando l’azione tagliente delle lame potenti.

Dotato di contenitore tradizionale da 300 ml, questo tritatutto punta molto del proprio appeal sulla comodità: leggero, facile da riporre e semplice da gestire, anche grazie al vano avvolgicavo che permette una conservazione molto più attenta e rigorosa.

Il coperchio principale e le lame possono essere lavati tranquillamente in lavastoviglie, definendo una manutenzione semplice ed un controllo dei componenti attento.

  • Pro
  • proPotente
  • proLame molto affilate
  • proOttimo per la realizzazione di salse e condimenti.
  • Contro
  • controContenitore poco capiente
3
Philips Shaver Series 7000

Philips HR1393

Philips HR1393

Tritatutto elettrico migliore a pressione


  • Potenza - 450 W
  • Contenitore - 700 ml
  • Peso - 1 kg

Rimanendo sul nostro podio ideale, un altro tra i migliori tritatutto elettrici che abbiamo deciso di discutere è sicuramente appartenente ad un brand come quello di Philips. Nello specifico, oggi parliamo del Philips HR1393, ossia di un tritatutto generalista molto semplice, che punta su delle piccole chicche di utilizzo che puntano a differenziarlo rispetto alla concorrenza in questo specifico settore.

In realtà, comunque, abbiamo sempre a che fare con un normale tritatutto: dotato di doppia lama e di un buon contenitore centrale (fino a 700 ml di capienza), questo tritatutto è in grado di gestire lo sminuzzamento di diverse tipologie di alimenti, coprendo un po’ tutto ciò che abbiamo potuto già vedere con i modelli esaminati nelle posizioni precedenti. Tuttavia, ai soliti ingredienti si somma anche la possibilità di tritare frutta secca, come le noci.

Solido e robusto (sicurezza data anche dal peso di 1 kg esatto), questo tritatutto punta molto del proprio appeal sulla semplicità d’utilizzo, la quale si focalizza sul meccanismo d’azione “pulse“. Per tritare gli alimenti contenuti nel contenitore principale, infatti, basta inserirli secondo uno schema, chiudere con la parte superiore e, semplicemente, fare pressione, premendo sul coperchio.

Questo procedimento attiverà le lame, che sfrutteranno una potenza di 450W per tritare finemente tutti gli ingredienti inseriti. Tecnicamente, sarebbe possibile tritare anche della carne. Tuttavia, l’azienda consiglia di limitarsi a carne molto morbida e poco fibrosa, in modo da evitare possibili inceppi della macchina.

  • Pro
  • proMeccanismo d'azionamento intuitivo
  • proContenitore capiente
  • proFacile da posizionare
  • Contro
  • controNon sono inclusi accessori
4
Imetec Eco Rapid

Imetec TritaCompact

Imetec TritaCompact

Migliore con presa sicura


  • Potenza - 350 W
  • Contenitore - 400 ml
  • Peso - 950 g

Continuando con l’esplorazione dei migliori tritatutto elettrici per le cucine degli italiani, il prodotto che analizziamo in questa posizione della nostra classifica appartiene ad uno dei brand più conosciuti e famosi in assoluto per la produzione di elettrodomestici per la casa. L’Imetec TritaCompact è infatti un prodotto molto semplice, che nella sua semplicità riesce comunque a rispondere al compito richiesto, senza compiere troppi giri di parole e senza seguire complessi meccanismi di funzione.

Questo tritatutto semplice è dunque un accessorio da 350W, anch’esso con doppia lama inox e con un contenitore mediamente capiente, fino a 400 ml. In questo specifico caso, l’azienda consiglia di non andare oltre i 200 grammi di ingredienti, per ottimizzare il taglio da parte delle lame centrali.

Il suo punto forte, in questo caso, è determinato da un design studiato in maniera molto attenta, cosa che permette di offrire all’utente un’impugnatura ergonomica e sempre salda, sicura in qualsiasi momento dello sminuzzamento. Tale impugnatura salda permette di focalizzare meglio le operazioni che richiedono più pressione, ottenendo un risultato migliore per ogni trattamento.

La semplicità di questo prodotto traspare comunque anche nella manutenzione giornaliera: tutti i componenti possono infatti essere smontati e lavati persino in lavastoviglie, ad eccezione del corpo motore, che non deve mai venire a contatto diretto con l’acqua.

  • Pro
  • proDesign semplice
  • proImpugnatura ergonomica
  • proComponenti lavabili
  • Contro
  • controNessuna particolarità
5
Bosch PRR 250 ES

Bosch MMR15A1

Bosch MMR15A1

Tritatutto elettrico migliore versatile


  • Potenza - 550 W
  • Contenitore - 1,5 l
  • Peso - 2,39 kg

Una delle migliori opzioni in assoluto – se state cercando un ottimo tritatutto per la vostra cucina – è caratterizzata dal Bosch MMR15A1, un tritatutto semplice e completo, che si distingue da altri prodotti dello stesso genere soprattutto per via di elementi come versatilità, chiarezza d’utilizzo e dotazione di accessori, un elemento (quest’ultimo) su cui non tutti i prodotti possono davvero contare.

Quella proposta da Bosch è dunque una soluzione convincente, sia da un punto di vista prettamente economico che da un punto di vista della funzionalità. Questo prodotto offre infatti una dotazione ben generosa di accessori, che si rifanno all’offerta di un disco a percussione, un coltello da ghiaccio “crush” e un coltello universale. Tale dotazione arricchisce l’offerta generale, permettendo a questo tritatutto di approcciare alimenti diversi, per preparare ingredienti, salse e condimenti.

Dotato di corpo motore con potenza fino a 550W, questo tritatutto permette all’utente di gestire e tritare finemente cibi di diverse consistenze, potendo trattare ad esempio anche la crosta di pane o la frutta secca.

A spiccare, in questo prodotto, troviamo poi la capienza del contenitore centrale, che supera di gran lunga quella proposta da altri modelli. Con ben 1,5 litri di capienza, infatti, questo tritatutto promette di gestire una quantità maggiore di alimenti in una singola sessione, definendo un prodotto valido per famiglie grandi e composte da un numero di persone maggiore di 5.

La composizione dei materiali che compongono questo prodotto, infine, gli permettono anche di essere inserito in un forno a microonde, ad esempio per riscaldare ciò che è stato tritato.

  • Pro
  • proCapiente
  • proDotazione di accessori interessante
  • proPotente
  • Contro
  • controSpesso non disponibile all'acquisto
6
Ariete Vintage

Ariete Vintage Tritatutto

Ariete Vintage Tritatutto

Tritatutto elettrico migliore con due velocità


  • Potenza - 400 W
  • Contenitore - 600 ml
  • Peso - 1 kg

Quasi giunti al termine della nostra classifica di oggi troviamo poi un altro dei brand più conosciuti quando si parla di elettrodomestici per la casa. Con l’Ariete Vintage Tritatutto, infatti, ci troviamo a parlare di un tritatutto elettrico molto semplice, dinamico e versatile, il quale è stato progettato principalmente per soddisfare le esigenze degli utenti che cercano qualcosa di livello medio, senza esagerare con la spesa o con le funzionalità eccessivamente moderne.

Questo tritatutto elettrico è dunque una soluzione di medio livello pensata per cucine colorate e vive: grazie al suo design ed ai suoi colori sgargianti, infatti, si integra bene all’interno di ambienti vivaci, matchando con un’atmosfera spesso vintage.

Al di là dell’estetica, comunque, questo prodotto offre all’utente una potenza di buon riferimento (400W), con ben due velocità di regolazione che permettono di modificare la velocità di taglio. Attraverso questi due livelli, l’utente è in grado di sminuzzare e tagliare praticamente qualsiasi cosa, passando dal formaggio alla carne morbida, il pane, le verdure e la frutta, sia fresca che secca. Le due velocità possono essere alternate attraverso i due pulsanti in cima alla scocca.

Dotato di 4 lame potenti, inoltre, questo prodotto è capace di tritare finemente persino il ghiaccio, offrendo l’opportunità di realizzare anche dei cocktail o delle bevande, andando a mixare tutti i componenti direttamente all’interno del tritatutto, aggiungendo anche il ghiaccio.

Semplice, versatile e potente.

  • Pro
  • proCosta poco
  • proOfferta ampia e variegata
  • pro4 lame di taglio
  • Contro
  • controScocca esterna in plastica
7
Russell Hobbs Vaporiera

Russell Hobbs Desire

Tritatutto elettrico migliore economico


  • Potenza - 200 W
  • Contenitore - 500 ml
  • Peso - 1,63 kg

Infine, l’ultimo prodotto che abbiamo deciso di inserire all’interno della nostra classifica specifica per i migliori tritatutto elettrici è il Russell Hobbs Desire, un prodotto molto semplice, che si posiziona all’ultimo slot della nostra classifica non perché si tratta di un prodotto debole, ma proprio perché si rivela essere uno di quei nomi essenziali per una determinata fetta di pubblico.

Questo prodotto è infatti il più economico in assoluto tra i migliori tritatutto elettrici: si tratta della scelta più venduta su Amazon, che nonostante la sua economia riesce comunque a garantire un’offerta valida e di tutto rispetto, in grado di modificare notevolmente l’approccio delle persone nei confronti dello sminuzzamento facile.

Dotato di pulsante di controllo a mano singola, questo prodotto offre all’utente 200W di potenza ed un contenitore da 500 ml. Adatto dunque alla maggior parte degli alimenti, la lama principale permette di affettare in maniera semplice verdura, frutta e qualsiasi altro alimento che non sia troppo spesso o duro. Si tratta quindi di un tritatutto semplice, che dà il meglio di sé solo con prodotti fini e morbidi.

La forma del contenitore principale è inoltre ottimizzata per poter trattare in maniera funzionale anche le piccole quantità di cibo, offrendo all’utente un’opzione che svolge il proprio dovere anche quando bisogna affettare pochi alimenti.

Economico, funzionale e dotato di coperchio aggiuntivo, che permette di conservare la ciotola di trattamento in frigo quando gli ingredienti vengono lavorati e devono essere conservati.

  • Pro
  • proCosta poco
  • proDoppia lama in acciaio inox
  • proFunzionamento a pressione
  • Contro
  • controNessuna particolarità rilevante

Tabella di comparazione dei migliori tritatutto elettrici

trofeo
1
trofeo
2
Moulinex OptimoproductAlt
Moulinex DPA141
trofeo
3
Philips Shaver Series 7000productAlt
Philips HR1393
Imetec Eco RapidproductAlt
Imetec TritaCompact
Bosch PRR 250 ESproductAlt
Bosch MMR15A1
Ariete VintageproductAlt
Ariete Vintage Tritatutto
Russell Hobbs VaporieraproductAlt
Russell Hobbs Desire
Potenza
350 W1000 W450 W350 W550 W400 W200 W
Contenitore
500 ml300 ml700 ml400 ml1,5 l600 ml500 ml
Peso
980 g997 g1 kg950 g2,39 kg1 kg1,63 kg
Consigliato per
Verdura, frutta, ortaggi e carne morbidaVerdura fresca, frutta, pane, formaggio, carne, spezieDiverse tipologie di alimentiSminuzzamento di precisioneAnche per i cocktailDal formaggio alla carne morbida, il pane, le verdure e la frutta, sia fresca che seccaVerdura, frutta e qualsiasi altro alimento che non sia troppo spesso
Dimensioni
12D x 12L x 23H cm7,7D x 7,7L x 10,7H cm12,7D x 12,7L x 24,8H cm12,7D x 12,7L x 24,8H cm19,5D x 19,5L x 31H cm12D x 12,5L x 26H cm18L x 18L x 27,4H cm
Scrolla qui

Perché scegliere un tritatutto elettrico

Ora che abbiamo approfondito quelli che sono i migliori modelli di tritatutto elettrici presenti sul mercato, è giunto il momento di analizzare da vicino tutte quelle che sono le informazioni utili in merito a questo argomento. Nonostante si tratti, generalmente, di un prodotto molto semplice, infatti, alcuni utenti presentano ancora importanti dubbi in merito, al punto di perdersi durante la ricerca del miglior modello per la propria situazione.

Perché scegliere un tritatutto elettrico

Una delle prime domande che si palesano nella mente dei compratori è “perché scegliere un tritatutto elettrico?“.

Si tratta di una domanda alla quale è possibile trovare diverse risposte.

Il tritatutto è uno di quegli strumenti che dovrebbero far parte della dotazione di base di una cucina. Sceglierlo significa poter contare su un dispositivo in grado di affettare e tritare diversi generi di alimenti, offrendo quindi agli utenti maggiori opportunità di cucina e preparazione. Si tratta di un aumento della propria portata in cucina, in quanto moltissimi “affettamenti” sbloccano l’accesso a pietanze particolari e speciali, che spesso non possono essere abbordate senza tritare determinati elementi.

Decidere di comprare un tritatutto elettrico significa dunque pensare più in grande quando si cucina, ma andiamo per gradi.

 

Cosa si può fare con un tritatutto

Per comprendere bene il motivo per cui un utente dovrebbe acquistare un tritatutto elettrico, bisogna innanzitutto passare per cosa si può fare con questo strumento.

Partendo dalla definizione di base: un tritatutto è uno strumento essenziale nella cucina delle persone, composto da un corpo motore, una lama (spesso bi-facciale) ed un contenitore, all’interno del quale avviene la triturazione. Attraverso questo strumento, dunque, è possibile tritare, affettare, sminuzzare ed emulsionare differenti tipologie di alimenti, ricavandone un composto tritato che può essere integrato in decine di preparazioni e cotture.

Con un tritatutto elettrico è possibile:

  • Tritare verdure e ortaggi: sarà possibile tritare rapidamente verdure come cipolle, carote, sedano, peperoni e aglio, con lo scopo di per preparare zuppe, salse, stufati e altre pietanze che richiedono questi componenti in piccoli pezzi. Si tratta del metodo più veloce per ottenere questo risultato;
  • Preparare salse: è possibile preparare rapidamente salse e condimenti particolari, come pesto, salsa di pomodoro, guacamole e salsa di peperoni. In genere, questi condimenti richiedono un’azione manuale lunga e stancante;
  • Tritare frutta secca: è possibile sminuzzare frutta secca come noci, mandorle, nocciole e pistacchi;
  • Tritare carne: determinati modelli (soprattutto in base alle lame) possono tritare carne per preparare hamburger, polpette, polpette e altri piatti a base di carne. Prima di trattare la carne, tuttavia, consigliamo di verificarne la compatibilità, in quanto alcuni modelli possono gestire solo carne morbida.

 

Tritatutto elettrico vs manuale: quale scegliere?

Tra i grandi dubbi delle persone, quando si pensa di acquistare un tritatutto elettrico, rientra ovviamente la classica domanda: “meglio un tritatutto elettrico o uno manuale?“.

Tritatutto elettrico vs manuale: quale scegliere?

Questo è il più grande dubbio in assoluto, quando si parla di tritatutto, proprio perché la grande differenza tra le due varianti è in grado di determinare ulteriori differenze nei metodi di gestione, pulizia, trattamento e preparazione dei vari prodotti.

La differenza sostanziale sta proprio nel metodo di funzione: mentre il tritatutto elettrico sfrutta appunto un motore elettrico per azionare le lame centrali, ed affettare così autonomamente i vari elementi inseriti nella ciotola principale, il tritatutto manuale richiede un’azione specifica dell’utente, che può essere la rotazione di una manopola, il passare un preciso ingrediente tra le lame fisse della scocca e così via.

Nonostante il tritatutto elettrico possa apparire come la scelta più comoda, in realtà entrambe le versioni offrono dei vantaggi che possono essere determinanti per alcune categorie di utente, andando a definire quindi delle esigenze a cui si può rispondere solo in un modo preciso.

Vediamo quindi quali sono i vantaggi di un tritatutto elettrico, e perché (eventualmente) scegliere invece uno manuale.

 

Vantaggi del tritatutto elettrico

Partendo proprio dal tritatutto elettrico: come abbiamo detto, questo è ovviamente la scelta più veloce ed autonoma, sicuramente la meno stancante. Si tratta di un’opzione vantaggiosa, in quanto permette di tritare anche più alimenti contemporaneamente, permettendo così di risparmiare tempo e fatica nella preparazione di più composti allo stesso tempo.

Il vantaggio sta proprio nella predisposizione di un motore elettrico, che permette di far “centrifugare” le due lame centrali. Proprio per questo motivo, quindi, si definisce un’ottima capacità di gestione contemporanea.

I vantaggi principali sono dunque:

  • Velocità: il tritatutto elettrico può tritare velocemente tantissimi componenti in un singolo momento d’azione, svolgendo l’operazione in pochissimo tempo;
  • Semplicità: utilizzare un prodotto così è davvero un gioco da ragazzi. Basta caricare la ciotola con i prodotti che si intendono tritare, coprire con il corpo motore ed avviare la procedura, attraverso i comandi sulla scocca;
  • Potenza: questi prodotti sono solitamente molto potenti, cosa che garantisce un trattamento ed un affettamento molto precisi e delineati.

 

Quando preferirne uno manuale

Nonostante i vantaggi dei tritatutto elettrici siano ben chiari, questo non esclude che alcuni utenti possano preferire un prodotto di tipo manuale.

Preferire un tritatutto manuale può essere determinato da particolari esigenze, economiche o meno, che possono notevolmente influire su quella che è la selezione finale dell’acquisto. Un tritatutto manuale può dunque essere preferito in diverse occasioni, soprattutto quando l’utente sta cercando di ottenere praticità e comodità.

Quando preferirne uno manuale

I tritatutto manuali sono infatti più semplici e leggeri da trasportare, permettendo così a qualsiasi genere di utenti di portarli sempre con sé, in diverse occasioni di uscita. Al tempo stesso, bisogna anche dire che i prodotti di tipo manuale conferiscono un maggior controllo sulla consistenza del taglio, in quanto spesso questa è derivante dalla pressione che l’utente applica direttamente con la propria forza. Ciò può dunque determinare un taglio netto e marcato o uno appena abbozzato, per delle preparazioni specifiche.

Allo stesso tempo, il tritatutto manuale ha senso quando si intende risparmiare in bolletta. L’assenza di un componente elettrico, infatti, permette di seguire una dinamica a “risparmio energetico”, cosa che invece è impossibile con altri prodotti.

 

Come scegliere il migliore tritatutto elettrico

Prima di concludere con la nostra guida definitiva per il tritatutto elettrico migliore, è fondamentale essere coscienti di come scegliere il migliore tritatutto elettrico.

Apparentemente, infatti, scegliere un tritatutto elettrico potrebbe apparire come una banalità, un discorso molto semplice che può essere condotto con estrema superficialità. In realtà, però, anche in questo caso sarebbe opportuno ponderare la scelta, andando ad eseguire delle considerazioni che possano porre il prodotto in esame sullo stesso piano delle proprie esigenze e delle proprie necessità.

Così come abbiamo già visto decine di volte e con altri prodotti simili, anche quando si parla di tritatutto si ha l’esigenza di esaminare ogni prodotto, prima di acquistarlo, andando a valutare determinate caratteristiche che possono influenzare la scelta dell’utente.

Si tratta di fattori essenziali di questi prodotti, punti che determinano efficacia, risposta, funzione, validità, manutenzione e così via: tenere conto di questi fattori permette di avere un’idea molto più chiara del prodotto in sé, e di conoscere il modo in cui il prodotto si comporterà quando posto all’interno di un determinato contesto, o in un preciso compito da svolgere.

Vediamo quindi come scegliere il migliore tritatutto elettrico considerando questi fattori.

 

Potenza e Velocità

Il primo elemento che non dovreste assolutamente sottovalutare quando state valutando un tritatutto elettrico è proprio il fattore che riguarda potenza e velocità.

Parlando di un prodotto completamente elettrico, infatti, abbiamo a che fare con specifici valori di potenza, che permettono di comprendere quanto forte può girare il cilindro pivotante centrale per affettare gli alimenti. In commercio, si trovano prodotti con potenze minime stimate attorno ai 200W, che offrono quindi un dispendio energetico modesto a fronte di performance non eccellenti.

Potenza e Velocità

Per essere considerato “buono”, un tritatutto elettrico dovrebbe fornire almeno 500W di potenza, arrivando a 1000W nei casi più speciali. Maggiore è la potenza, e maggiore sarà la risposta rotante delle lame, che ne acuirà la velocità di taglio.

In alcuni modelli, la velocità può essere modulata: osservate se questa è una possibilità presente anche nel modello che state esaminando: avere l’opportunità di variare la velocità di taglio rappresenta una cosa molto importante, soprattutto per la personalizzazione di determinati trattamenti.

 

Capienza e Dimensioni

Tra le caratteristiche fondamentali, non dimentichiamoci di capienza e dimensioni del prodotto.

La capienza è un valore espresso in ml che fa riferimento alla quantità di materiale che può essere inserito all’interno del contenitore principale, all’interno del quale avviene a sua volta lo sminuzzamento. Maggiore è la capienza di questo contenitore e maggiore sarà la quantità di alimenti che potrà essere sminuzzata senza difficoltà.

In commercio è dunque possibile trovare modelli con una capienza quasi sempre superiore ai 500 ml, anche se ci sono casi che possono arrivare addirittura oltre il litro di capienza massima.

Una maggiore capienza, spesso e volentieri, influenza anche le dimensioni del prodotto. Le dimensioni sono appunto quel rapporto che definisce l’ingombro dell’elettrodomestico all’interno della cucina: maggiori dimensioni richiederanno quindi più spazio, mentre delle dimensioni più contenute possono permettere un più agevole posizionamento, così come un più semplice stoccaggio quando non in uso.

Capienza e dimensioni viaggiano dunque sullo stesso binario: uno lavora su un lato più tecnico e pratico del prodotto, mentre l’altro influisce sulla cucina e sulla posizione finale.

 

Facilità d’uso e funzioni

Non dimenticate poi di andare ad osservare la facilità d’uso e le eventuali funzioni che possono essere garantite con un prodotto di questo genere.

Facilità d'uso e funzioni

La facilità d’uso, per un prodotto che nasce proprio per semplificare la vita, è un elemento essenziale di un tritatutto elettrico. Lo strumento deve infatti essere semplice da mettere in funzione, sia prima che durante le operazioni di sminuzzamento, agevolando l’utente anche in manutenzione, pulizia e gestione generale. Spesso, la facilità si nota già nel meccanismo di accensione: alcuni modelli permettono di attivare le lame con la singola pressione di un pulsante, mentre altri offrono addirittura la possibilità di accendere lo strumento facendo pressione con le mani, come a schiacciare.

Questo è l’esempio perfetto di incrocio tra semplicità e funzioni.

Tra le funzioni più interessanti, poi, attenzionate l’eventuale presenza di particolari modalità di rotazione, come anche di movimento verticale delle lame.

In ogni caso, comunque, in commercio è difficile trovare dei tritatutto con altre funzioni speciali, a meno che non ci si sposti verso il settore della domotica.

 

Feedback degli utenti

Infine, come ultimissimo fattore che non dovreste assolutamente tralasciare durante la valutazione di un prodotto come il tritatutto elettrico, il feedback degli utenti.

Sapere cosa pensa l’utenza di un determinato prodotto offre all’individuo indeciso un’opportunità unica: scoprire come il prodotto si comporta sul campo, attraverso recensioni e pareri di utenti che hanno già avuto modo di metterlo alla prova. Le recensioni rappresentano un punto molto importante di una valutazione complessiva, in quanto sono in grado di evidenziare dettagli che – nelle schede prodotto – non vengono menzionati.

Con l’esame dei feedback sarà molto più semplice riscontrare eventuali discordanze, conoscere i punti deboli del prodotto e in quali contesti questo rende meglio. Si potranno scoprire informazioni più dettagliate sul contenuto della confezione, andando ad esaminare da vicino il parere di un utente che ha compiuto un acquisto reale, personale, magari con le stesse esigenze di chi deve ancora scegliere.

Il feedback degli utenti rappresenta quindi un punto fondamentale della selezione, perché permette di conoscere la media dei voti che quel prodotto ha ottenuto dall’utenza diretta.

Se un tritatutto non è valido, probabilmente le recensioni confermeranno questa ipotesi.

 

Consigli per l’uso

Curioso di conoscere alcuni consigli per l’utilizzo del tuo nuovo tritatutto elettrico? La semplicità di questo genere di prodotti è sicuramente un punto cardine dell’esperienza, ma è chiaro che non tutti gli utenti sono concretamente a conoscenza di come si utilizza un tritatutto elettrico.

Consigli per l'uso

Eccone alcuni consigli che possono sicuramente aiutarti nella gestione del tritatutto:

  • Prima di ogni utilizzo, pulisci le componenti che andranno a diretto contatto con gli alimenti;
  • Dai una tagliata generale agli alimenti, così da favorire la procedura di sminuzzamento;
  • Non riempire completamente il contenitore, preferendo un dosaggio moderato che permetta di lasciare spazio;
  • Attraverso il pulsante (o il controllo a impulsi), esegui scatti di taglio brevi e non troppo lunghi nel tempo, mantenendo così una consistenza coerente;
  • Prima di aprire il coperchio, spegni il tritatutto e rimuovi le lame, se possibile.

 

Consigli per la manutenzione del tritatutto

Concludiamo la nostra guida all’acquisto completa di oggi con una manciata di consigli su uno dei procedimenti fondamentali per qualsiasi elettrodomestico: la manutenzione.

Questo punto dell’esperienza ha un’importanza vitale per il tritatutto elettrico, in quanto permette al prodotto di “vivere” più a lungo, evitando danni e simili.

Vediamo quindi alcuni consigli di manutenzione che possono salvare la vita al tuo tritatutto elettrico:

  • Pulisci regolarmente tutti i componenti che possono essere puliti, come lame e contenitore;
  • Contenitore, coperchio e lame possono spesso essere lavati separatamente, con acqua calda e sapone neutro;
  • Prima di riutilizzare lo strumento, attendi che tutte le componenti siano asciutte;
  • Prima di ogni accensione, dai una pulita alle lame;
  • Controlla sempre che tutte le parti del prodotto non siano eccessivamente usurate;
  • Non immergere mai il corpo motore in acqua;
  • Conserva in maniera adeguata il tritatutto, in un luogo asciutto e tranquillo.

faq
Domande Frequenti

Staff di Comprissimo

Comprissimo.it è la tua guida fidata per le scelte migliori. Siamo una piattaforma di comparazione dedicata a semplificare le tue decisioni, offrendoti classifiche e recensioni di prodotti e servizi di alta qualità. Il nostro team di esperti lavora instancabilmente per garantirti risparmi di tempo, denaro e problemi, in modo che tu possa fare scelte informate con fiducia.