Torna indietro

Miglior Router Wifi: Guida e Classifica TOP 6

Miglior Router Wifi: Guida e Classifica TOP 6
Indice dell'articolo
Indice dell'articolo

In un universo sempre più connesso e sempre più interfacciato alle realtà digitali in continua espansione, essere perennemente e correttamente connessi ad Internet è ad oggi fondamentale per tantissimi utenti. Lavoro, svago, divertimento e passione, infatti, passano ormai quasi sempre per una buona connessione ad Internet, che permette dunque di affacciarsi sul nuovo mondo digitale che si sta sempre più concretizzando man mano che passa il tempo.

La gestione della propria connessione, così come la gestione concreta della rete locale, passa per il corretto utilizzo di alcune apparecchiature di supporto, il cui scopo è proprio quello di stabilizzare e diffondere la connessione di rete all’interno degli ambienti, seppur le differenze tra i vari dispositivi siano comunque molto importanti da tenere a mente.

Uno di questi fondamentali strumenti è il Router Wi-Fi, concepito principalmente per distribuire in maniera adeguata il segnale di connessione tra più dispositivi, senza però collegarsi direttamente ad internet.

Il loro scopo è dunque piuttosto chiaro: gestire la connessione simultanea di più dispositivi all’interno della medesima rete locale, in maniera tale da non creare dei sovraccarichi o dei sovraeccitamenti della rete, che potrebbero creare danni al modem principale, rallentamenti della connessione e via dicendo. Possono supportare computer, tv smart, console per i videogiochi e tutti i dispositivi che possono connettersi ad internet con una rete Wi-Fi.

Se anche tu sei interessato all’acquisto di un router wi-fi, probabilmente ti sentirai incredibilmente spaesato: il settore è ricchissimo di modelli, tutti differenti tra di loro (eppure molto simili) e compiere una scelta definitiva potrebbe dunque apparire arduo, soprattutto per chi si affaccia da poco a questo incredibile mondo.

Proprio per questo motivo, noi di Comprissimo abbiamo deciso di rimboccarci le maniche, e di selezionare per te i 6 migliori router wifi attualmente presenti sul mercato.

Migliori router wifi per tipologia del 2023

Top 6 router wifi selezionati da Comprissimo.it

Mostra altro

Uno sguardo più da vicino ai nostri 6 migliori Router Wi-Fi

1
TP-Link TL-WA850RE

TP-Link TL-WR841N N300

TP-Link TL-WR841N N300

Miglior router wifi a configurazione multipla


  • Velocità trasferimento dati - 300 Mbps
  • N° porte di ingresso - 5
  • Connettività - ethernet, wifi

Il primo router wifi che citiamo all’interno della nostra classifica dei migliori di questo 2023 appartiene ad uno dei migliori brand quando si parla di tecnologia dedicata alla connettività. Il semplicissimo TP-Link TL-WR841N N300 è infatti un router wifi perfetto per chi sta cercando qualcosa di semplice, immediato e funzionale, ma che tuttavia riesca a rispondere alle esigenze degli utenti più interessati ad una connessione stabile, offrendo delle chicche interessanti che giustificano la sua presenza in un punto così alto della classifica.

Questo particolare modello di TP-Link è infatti un router in grado di offrire una velocità di trasferimento dei dati pari a 300 Mbps, che si rendono ottimi per la gestione di visione contenuti in streaming, o addirittura per giocare online attraverso le principali piattaforme.

Uno dei punti maggiormente interessanti di questo prodotto è il fatto che non si tratta solo ed esclusivamente di un semplice router wifi. Questo Tp-Link offre infatti delle specifiche funzioni di configurazione multipla, che permettono di adattare il prodotto a quelle che sono le esigenze degli utenti. In questo senso, perciò, il prodotto può essere configurato anche come router wireless, range extender, access point o WISP, fornendo una varietà di possibilità molto interessanti.

Tra le funzioni intelligenti ricordiamo poi la presenza della Rete Ospiti: questa permette di creare un accesso separato per gli ospiti, che si collegheranno comunque alla rete ma senza invadere la principale locale. Questo permette di mantenere la propria connessione al sicuro, stabilizzando il flusso in due correnti diverse.

Utile anche la presenza del Parental Control, che permette di gestire meglio la connessione dei dispositivi che appartengono ai minori.

Tra le abilità più da “smanettoni”, inoltre, può essere interessante la modalità QoS (Quality of Service). Questa modalità offre un pannello di controllo agli amministratori di rete, il quale permette di regolare, impostare e modificare il flusso di rete verso determinati dispositivi, ottimizzando maggiormente le prestazioni dove e come si preferisce.

  • Pro
  • proCosto incredibilmente accessibile
  • proPrima configurazione semplificata
  • proConfigurazione multipla
  • Contro
  • controBisogna verificare la compatibilità con i propri dispositivi

2
AVM FRITZ! Repeater 2400

AVM FRITZ!Box 7530

AVM FRITZ!Box 7530

Miglior router wifi per frequenza


  • Velocità trasferimento dati - 1800 megabit al secondo
  • N° porte di ingresso - 6
  • Connettività - wifi

In seconda posizione inseriamo dunque un modello molto speciale di router wifi, che ottiene questo gradino del podio semplicemente per via del prezzo. Mentre il modello precedente riusciva ad offrire prestazioni top ad un costo veramente economico, questo AVM FRITZ!Box 7530 si attesta come un articolo ad alto rendimento, con un prezzo sicuramente onesto ma comunque un po’ alto.

Nello specifico, stiamo parlando di un modem router wifi completo, 6 dual-band, il quale focalizza le proprie punte di azione direttamente sulla stabilità della connessione e sulla sua qualità. Questo è infatti definito da molti come un booster eccezionale, consigliato soprattutto a chi cerca un prodotto che sia in grado di migliorare l’esperienza con qualsiasi genere di connessione.

Compatibile con ADSL/VDLS fino a 300 MBit/s, tra le caratteristiche speciali di questo router ricordiamo sicuramente la sua affinità con la tecnologia Mesh. Questa particolare funzione offre la possibilità di interfacciare contemporaneamente diversi strumenti della linea FRITZ, all’interno di una rete collettiva WiFi intelligente. Contiene anche una base DECT, la quale permette di connettere in simultanea fino a 6 telefoni senza fili, permettendo anche la gestione di prese commutabili e regolatori di termosifoni FRITZ!DECT.

Si tratta di un prodotto che, sicuramente, si estende particolarmente al di là del concetto di semplice router, offrendosi come un prodotto decisamente più ricco e complesso. A favore di tale affermazione troviamo ad esempio la presenza di un centralino VoIP, con funzione fax e fino a 5 segreterie telefoniche integrate.

A nostro avviso, questo è sicuramente un router non adatto a tutti, ma comunque uno dei più ricchi attualmente presenti sul mercato.

  • Pro
  • proConnessione 6 dual-band
  • proCompatibile con ADSL/VDLS fino a 300 MBit/s
  • proCentralino VoIP
  • Contro
  • controComplesso per chi cerca qualcosa di semplice

3
Tenda A9

Tenda AC23

Tenda AC23

Miglior router wifi per i videogiochi


  • Velocità trasferimento dati - 2033 megabit al secondo
  • N° porte di ingresso - 3
  • Connettività - ethernet, wifi

Al gradino più basso del nostro podio dedicato ai migliori router wifi di questo 2023 troviamo un brand sicuramente meno conosciuto rispetto agli altri due che abbiamo appena analizzato, ma comunque efficace quando si tratta di qualcosa di pronto, potente, veloce e ottimizzato verso una determinata categoria di contenuti, abbracciando una nicchia specifica di utenti che apprezzeranno sicuramente le abilità di questo Tenda AC23.

Si tratta infatti di un router wifi ad alta velocità, con una frequenza di 2,4 GHz minima che permette di raggiungere i 300 mbps. Al contrario di altri modelli, tuttavia, questo prodotto può anche essere impostato sui 5 GHz, raggiungendo in questo caso una velocità di addirittura 1733 mbps. In entrambe le situazioni, comunque, l’utente potrà contare sulla tecnologia beamforming, che incrementa copertura, segnale e potenza.

Tra i punti forti di questo router troviamo sicuramente la sua ottimizzazione nei confronti del supporto alla connessione dedicata ai videogiochi. Questo è possibile ad esempio grazie alla tecnologia MU-MIMO, che supporta la connessione di più dispositivi mantenendola stabile. Contemporaneamente, le 7 antenne fungono da potente radiofaro, ottimo per la diffusione del segnale in ambienti ampi.

A questa configurazione si sommano anche le 3 porte LAN Gigabit, che permettono di connettere in linea diretta diversi dispositivi a filo, come console, tv e così via.

Zero lag un input fedele, ottimo per gli FPS.

  • Pro
  • proOttimizzato per i videogiochi
  • proEstetica accattivante
  • proTripla porta LAN
  • Contro
  • controBrand non troppo conosciuto nel settore

4
Huawei

Huawei AX3 PRO

Huawei AX3 PRO

Miglior router wifi semplice


  • Velocità trasferimento dati - 3000 megabit al secondo
  • N° porte di ingresso - 4
  • Connettività - wifi

La nostra classifica di oggi prosegue la propria corsa con un prodotto consigliato principalmente a chi cerca qualcosa di pronto, di immediato e di funzionale in pochissimo tempo, il quale guadagna proprio il titolo di miglior router per la sua semplicità di utilizzo. Il router Huawei AX3 PRO è infatti un router wifi 6 di media potenza, che nella sua complessità riesce ad offrire all’utente una velocità di trasferimento pari a 3000 mbps, divisi in base alla frequenza selezionata al momento della configurazione.

Questo prodotto può infatti offrire sia una frequenza minima a 2,4 GHz (per i quali riesce a raggiungere i 574 mbps) che una larghezza di banda massima a 5 GHz (con la quale si raggiungono tranquillamente i 2402 mbps). Entrambe le soluzioni permettono dunque di visionare contenuti in streaming anche fino a 4K, e di giocare alle proprie console senza problemi di lag.

Dotato di connessione NFC veloce con gli smartphone, questo router permette di velocizzare la connessione stessa su tutti i dispositivi che montano tecnologia WiFi 5. Si tratta di un’accelerazione automatica, che spinge la connessione fino ad un miglioramento del 60%.

Anche questo prodotto permette di eseguire il controllo parentale dei contenuti trasmessi sui dispositivi dei minori, offrendo la possibilità di bloccare dei siti potenzialmente inappropriati e contenuti destinati ai maggiorenni.

Come detto inizialmente, questo è un prodotto altamente semplice, che riesce comunque ad offrire una tecnologia intelligente e potente per il corretto utilizzo della propria connessione ad internet.

  • Pro
  • proApplicazione proprietaria per la gestione
  • proAttivazione semplice
  • proMiglioramento prestazioni dispositivi con Wifi 5
  • Contro
  • controInterfaccia web su rete diversa dalla rete lan

5
TP-Link TL-WA850RE

Tp-Link M7000

Tp-Link M7000

Miglior router wifi portatile


  • Velocità trasferimento dati - 150 megabit al secondo
  • N° porte di ingresso - -
  • Connettività - LTE

All’interno di una classifica dedicata ai migliori router wifi non poteva di certo mancare il modello portatile, quella particolare modalità di router che permette di avere sempre con sé uno strumento comodo, funzionale e pratico, il quale possa permettere di avere una connessione internet sempre a propria disposizione. In questo caso, quello che abbiamo reputato come miglior prodotto presente sulla piazza è il TP-Link M7000, un router portatile con SIM a connessione LTE.

Si tratta di uno strumento di buona qualità, ad un prezzo decisamente accessibile, il quale è in grado di supportare una connessione di rete in 4G LTE di ultima generazione. Grazie a questo, il router portatile è in grado di raggiungere in maniera semplice i 150 mbps in download, e i 50 mbps in upload, fornendo quindi una navigazione piuttosto fluida ed efficiente in diverse occasioni.

Ovviamente, in questo caso la velocità dipende dalla connessione LTE della SIM inserita.

Proprio parlando di SIM, bisogna inoltre dire che questo prodotto è in grado di supportare tutti i maggiori operatori telefonici in Italia, tra cui Iliad, HO Mobile e Kena.

Ottimo per condividere la connessione anche fino a 10 dispositivi differenti, questo prodotto permette di connettere in maniera semplice tablet, telefoni cellulari, computer portatili, console di gioco e molto altro ancora, allargando l’esperienza di utilizzo a decine di utenti possibili.

  • Pro
  • proCompletamente portatile
  • proSupporta il 4G
  • proPuò essere utilizzato per un gaming leggero
  • Contro
  • controRaggiunge velocità non elevatissime
  • controAdatto più alla navigazione ed al lavoro da ufficio

6
MSI MAG CORELIQUID P240

MSI RadiX

MSI RadiX

Miglior router wifi top di gamma per il gaming


  • Velocità trasferimento dati - 6600 megabit al secondo
  • N° porte di ingresso - 6
  • Connettività - wifi

Infine, all’ultimo posto della nostra classifica (anche se non per importanza), abbiamo deciso di inserire un prodotto che può tranquillamente essere definito come un top di gamma. Abbiamo deciso di inserirlo così in basso nella classifica semplicemente per fattori di prezzo, poiché la maggior parte degli utenti preferisce (statisticamente) qualcosa di efficace ma comunque di non troppo dispendioso.

Se invece il budget non è il vostro problema, allora forse l’MSI RadiX può essere un prodotto che fa al caso vostro, soprattutto se siete dei gamer di buon livello. Questo è infatti un router wifi pensato proprio per l’ottimizzazione della connessione volta al gaming, introdotto sul mercato come una soluzione completa, potente e “superiore”.

Si tratta di un router ad 8 antenne, 6 dual-band, in grado di raggiungere una velocità di trasferimento dei dati complessiva fino a 6600 mbps. Questo è possibile alla doppia larghezza di banda offerta, che in 2,4 GHz offre fino a 1148 mbps, mentre in 5 GHz riesce ad arrivare addirittura fino a 4804 mbps. Un livello di velocità a dir poco stupefacente, con canali ampi per maggiore stabilità e latenza ultrabassa.

Grazie alla tecnologia WLAN TRI-BAND, questo router è in grado di offrire compatibilità con ben 8 stream simultanei su tre frequenze fino a 4804 Mbps in frequenza 6GHz, 1201 Mbps in frequenza 5GHz-1 e 574 Mbps in frequenza 2,4GHz.

Dotato di QoS e sistema di cooling ottimizzato (con dissipatore & heatpipe), questo prodotto riesce a garantire a qualsiasi utente la maggior stabilità possibile, anche quando il traffico di rete risulta piuttosto intenso.

  • Pro
  • proPerfetta soluzione per il gaming di altissima qualità
  • pro8 antenne in 6 dual-band
  • proDissipatore fisico e connessione a 8 dispositivi cablati
  • Contro
  • controModello costoso
  • controComplesso ed inutile per chi non gioca ad alti livelli

Tabella di comparazione dei migliori router wi-fi

trofeo
1
trofeo
2
trofeo
3
Velocità trasferimento dati300 Mbps1800 megabit al secondo2033 megabit al secondo3000 megabit al secondo150 megabit al secondo6600 megabit al secondo
N° porte di ingresso5634-6
Connettivitàethernet, wifiwifiethernet, wifiwifiLTEwifi
Standard di comunicazione802 11 BGN802.11n, 802.11ax, 802.11a, 802.11ac, 802.11g802.11ac802.11ac-802.11n, 802.11b, 802.11ax, 802.11ac, 802.11g
Frequenza2,4 GHz5 GHz2,4 GHz / 5 GHz2,4 GHz / 5 GHz2,4 GHz2,5 GHz, 5 GHz, 6 GHz
Mostra altro

Router wifi: funzionamento e importanza di un buon router

Ora che abbiamo potuto conoscere meglio quelli che sono i migliori router wifi attualmente disponibili all’acquisto, è giusto scendere ancora di più nel dettaglio, approfondendo tutte quelle che sono le dinamiche laterali e le componenti generali di questo incredibile settore della tecnologia. I migliori router wifi sono infatti una realtà incredibilmente concretizzata all’interno del mondo moderno, ma vi siete mai chiesti il perché sia così importante acquistarne di buoni?

router wifi esempio

Il router wifi, al contrario di quanto molti pensano, non include al suo interno un modem.

Si tratta di un dispositivo che funziona in coppia con quest’ultimo, ed ha lo scopo di fungere da punto di connessione tra la rete locale e internet. Il router permette dunque di direzionare il traffico dati tra diversi dispositivi su reti a loro volta diverse, permettendo a questi strumenti di poter accedere direttamente alla stessa connessione internet. Questa è la spiegazione semplice del funzionamento di un router wifi.

Parlando in maniera più tecnica, i router gestiscono il traffico di rete: quando ricevono pacchetti di dati provenienti da dispositivi che intendono associarsi (smartphone, pc e simili), li inoltrano direttamente al modem, che li passa a sua volta al server. Quando il traffico internet proveniente dal modem viene indirizzato verso il router, questo lo manda a determinati indirizzi IP, che fanno appunto riferimento ai vari dispositivi associati.

L’importanza di un buon router sta nel rispetto pieno di questo processo.

Quando si acquista un router, dunque, bisogna attenzionare la sua compatibilità con il modem principale (quello che riceve il segnale internet tramite coassiale), e la sua capacità di assegnare IP locali per la creazione di una rete locale condivisa LAN.

 

Come Scegliere il Miglior Router WiFi

Ora che abbiamo visto, seppur in maniera abbastanza semplificata, quello che è il funzionamento che si nasconde alla base dei migliori router wifi, è giunto il momento di rispondere ad una delle domande più frequenti che vengono poste dagli utenti, proprio in merito a questo specifico argomento: come scegliere il miglior router wifi per la propria abitazione?

Come Scegliere il Miglior Router WiFi

La scelta di un router, come abbiamo visto, è essenziale affinché la connessione internet sia stabile e centralizzata all’interno di un ambiente, e soprattutto per fare in modo che tutti i dispositivi che intendono associarsi possano farlo senza troppe problematiche, andando dunque a risolvere determinati problemi che derivano da connessioni di medio livello.

La selezione, tuttavia, non può tener conto solo della qualità di un router, ma di tutta una serie di fattori che influenzano particolarmente il modo con cui si opera e si svolgono determinate operazioni, visto e considerato che sul mercato è anche possibile rintracciare diversi modelli e tipologie di router.

Tra le varie caratteristiche che andrebbero valutate quando si decide di acquistare un router wifi, ci sono almeno 9 fattori fondamentali che devono essere controllati affinché l’utente possa comprendere la corretta utilità del prodotto in funzione di quelle che sono le proprie necessità. Si tratta di fattori tecnici e dinamici di ogni prodotto, che possono appunto modificare la percezione di un modello o il suo effettivo rapporto con l’ambiente ed i dispositivi da associare.

Vediamo dunque come scegliere un router wifi nei prossimi paragrafi.

 

Classi Wi-Fi e Velocità di Trasferimento Dati

I primi dettagli che si dovrebbero analizzare quando si parla di selezione dei router wifi sono quelli relativi alle classi Wi-Fi ed alla velocità di trasferimento dei dati, ossia le componenti fondamentali che determinano una parte di prestazioni e performance del prodotto.

Le classi wifi sono dei livelli di classificazione che permettono di identificare la velocità di trasferimento media di quel determinato router. Le classi vanno dalla WiFi 1 (ormai piuttosto rara in commercio) alla WiFi 7 (ultima generazione), ed ognuna di queste permette di identificare una quantità di dati in trasferimento differente.

Ad oggi, le classi più frequenti partono direttamente dalla WiFi 5 (wireless AC), che è in grado di trasferire fino a 3 Gbps. La classe WiFi 7, invece, può potenzialmente giungere anche fino a 30 Gbps, ma ovviamente richiede un costo maggiore.

La velocità di trasferimento dei dati indica invece, più semplicemente, la quantità di dati internet che il router è in grado di trasferire in pochi secondi. Maggiore è il numero indicato, e più veloce sarà il trasferimento, offrendo dunque una velocità internet davvero interessante o meno sulla base delle possibilità di quello specifico router.

In media, un buon router wifi è in grado di offrire almeno una velocità minima di 300 mbps in 2,4 GHz, anche se quest’ultimo valore fa appunto riferimento alle frequenze di banda.

 

Frequenze di Banda

L’altro fattore fondamentale da osservare in un router wifi è quello relativo alle frequenze di banda.

Una banda di frequenza è il metodo attraverso il quale i dati vengono “comunicati” verso i dispositivi. Si tratta di frequenze radio che possono far principalmente riferimento a due fasce, la 2,4 GHz e la 5 GHz.

Frequenze di Banda

La prima è la frequenza di banda più comune in assoluto, attraverso la quale avvengono la maggior parte delle comunicazioni di tipo base tra strumenti, apparecchiature e dispositivi. Tutti i router offrono dunque almeno questa frequenza di banda, anche se si tratta di un livello spesso soggetto a interferenze, problemi di connessione ed altre problematiche dovute all’alto traffico.

Proprio per ovviare a questo problema, in commercio è possibile rintracciare i router dual-band che, come suggerisce il nome, possono contare sull’ausilio di due frequenze di banda. In questo caso, la seconda frequenza possibile sarebbe proprio la 5 GHz, la quale migliore notevolmente le prestazioni e stabilizza il segnale, genericamente meno trafficato rispetto alla 2,4.

Per ottimizzare le prestazioni, dunque, consiglieremmo di appoggiarsi (quando possibile) ad un router dual-band, tenendo però a mente che:

  • La copertura della 5 GHz è inferiore rispetto alla 2,4 GHz;
  • Chi adotta questa frequenza deve possedere dispositivi in grado di supportarla.

 

Porte e collegamenti

Banalmente, quando si parla di router wifi bisogna anche parlare di porte e collegamenti, ossia quelle disposizioni hardware che permettono la gestione ed il collegamento di un numero preciso di dispositivi esterni, attraverso attacco principalmente cablato.

Porte e collegamenti

Parlando di porte e collegamenti, dunque, si parla di diverse tipologie di connessione.

Vediamo quali sono le principali ed a cosa servono:

  • Connessione Ethernet: connessione che permette il transito diretto dei dati di internet verso dispositivi con porta associata dello stesso tipo. Le connessione ethernet possono a loro volta dividersi in due tipologie principali;
    • Connessioni Gigabit: velocità di trasferimento dei dati pari a 1000 mbps;
    • Connessioni Fast Ethernet: velocità di trasferimento dei dati a 100 megabit al secondo.
  • Connessione USB: permette di inviare dati internet a strumenti ed apparecchi che non sono dotati di wireless o di connessione ethernet, come stampanti, fax e così via;
  • Porta EWAN: utile per connettere in cascata ad altri modem via cavo, VDSL o fibra;
  • Supporto a rete telefonica o VoIP.

Le porte ed i collegamenti permettono dunque di comprendere quella che sarà la versatilità del router all’interno del proprio ambiente abitativo, e di prevedere come si comporterà nei confronti di determinate connessioni. Esaminare questo punto del prodotto è cruciale, poiché permette di comprendere anticipatamente quella che sarà la compatibilità del prodotto con i propri strumenti e dispositivi associabili.

 

Chipset, RAM e CPU: Il Cuore del Router

Sarebbe impossibile valutare l’efficacia diretta di un router wifi senza esaminarne la componentistica interna, il vero e proprio cuore pulsante del router in sé. Quando parliamo di componentistica interna ci riferiamo principalmente a dettagli come Chipset, RAM e CPU, tutti dettagli che possono decisamente influire su quelle che sono le prestazioni del prodotto e le sue opportunità dirette nei confronti della gestione della connessione.

I dettagli su questi componenti sono spesso inseriti nelle schede prodotto o sul retro delle confezioni, e vanno valutati con attenzione.

  • Il Chipset è un insieme di circuiti centrali che si occupa di dirigere le informazioni digitali all’interno di un determinato apparato tecnologico. All’interno del router si tratta di un componente utile nella stabilità della connessione, regolando ed ottimizzando il flusso per i dispositivi che si trovano – ad esempio – più lontano rispetto alla centrale;
  • La RAM è una memoria ad accesso casuale che conserva temporaneamente le informazioni necessarie allo svolgimento di determinate attività, generalmente quotidiane. Conserva dettagli quotidiani sulle connessioni attive stabilite, le tabelle di instradamento e i dati temporanei ottenuti e concessi. Maggiore è il livello della RAM e maggiore sarà il carico di informazioni immagazzinabile senza troppi rallentamenti;
  • La CPU è “il cervello” che gestisce e regola tutte le funzioni del router. Si tratta di un’unità di elaborazione che permette al router stesso di processare le istruzioni ricevute, eseguire gli ordini, smistare il flusso dati e così via.

 

Copertura del segnale e antenne

Tra le varie cose da tenere in considerazione quando si sta per acquistare un router wifi, ha certamente senso controllare e tenere bene a mente le informazioni relative a copertura del segnale e potere delle antenne. Trattandosi di dispositivi con lo scopo di diramare e suddividere il segnale tra i vari apparecchi presenti in casa, infatti, è lecito pensare che non tutti si trovino nelle immediate vicinanze della posizione fisica che ricoprirà il router in casa.

Copertura del segnale e antenne

Proprio per questo motivo, osservare le antenne può essere un primo metodo per identificare la copertura del segnale.

Maggiore è il numero di antenne, ad esempio, e più alto sarà il livello di copertura del router, che riuscirà dunque ad inviare il segnale ancora più lontano. Informazioni più precise sulla copertura sono spesso indicate sulle schede prodotto, ed espresse in metri quadri (mq).

Un buon router, per essere identificato come “migliore per le tue esigenze”, deve necessariamente coprire correttamente l’intera area della propria abitazione, senza tralasciare nemmeno una stanza. Questo permette all’utente di poter contare su una connessione internet stabile in qualsiasi punto si trovi, evitando dunque momenti di lag, lentezza o assenza totale del segnale.

 

Sicurezza

Tra le altre particolarità che bisognerebbe osservare in un router wifi troviamo decisamente anche il fattore sicurezza.

Questo elemento permette di comprendere qual è il livello di protezione del sistema in diversi contesti, cosa che può essere osservata attraverso l’analisi di alcune funzioni (se presenti). Una classica funzione che viene spesso citata quando si parla di sicurezza è quella del parental control, ossia la possibilità di controllare e gestire il flusso di dati per i dispositivi ad utilizzo dei minori per evitare che questi ultimi possano venire in contatto con materiale e contenuti non adatti alla loro età.

Allo stesso tempo, altra funzione di sicurezza importante è quella legata alla possibilità di creare una rete ospite, che permette appunto agli ospiti di connettersi alla rete di casa sfruttando un accesso creato appositamente, in maniera tale da salvaguardare il traffico della rete personale del proprietario di casa.

Interessante, dunque, la possibilità di regolare il traffico dati verso determinati dispositivi, in maniera tale da ottimizzare i consumi e mettere in sicurezza la propria diffusione.

 

Compatibilità con dispositivi e sistemi

Come abbiamo già avuto modo di citare nei paragrafi precedenti, quando si acquista un router wifi è fondamentale verificare che le sue tecnologie siano effettivamente compatibili con dispositivi e sistemi presenti per casa. Questa compatibilità passa dunque per i collegamenti hardware, ma anche per componenti come la classificazione del wifi e le modalità di transito dei dati, visto che in alcuni prodotti le componenti hardware sono piuttosto obsolete, e non riescono a recepire determinati segnali.

Compatibilità con dispositivi e sistemi

Quando acquistate un router, dunque, esaminate tutte le componenti che richiedono un certo tasso di compatibilità e mettetele a paragone con quelle che sono le vostre apparecchiature ed i vostri strumenti principali di lavoro e connessione.

Qualora doveste riscontrare delle incompatibilità, dunque, sarebbe probabilmente il momento di lasciare perdere quello specifico router e passare ad altro, acquistando un prodotto che offra tecnologie compatibili e di livello maggiore rispetto a quello che vi serve.

 

Funzionalità aggiuntive

Infine, l’ultima caratteristica che dovreste esaminare in un router wifi riguarda proprio le funzionalità aggiuntive che questo offre all’utente.

Le funzioni aggiuntive sono tutto un parco di funzioni che possono essere presenti o meno all’interno di un prodotto, sotto specifica volontà del produttore. In alcuni brand, ad esempio, tra le funzioni aggiuntive figurano proprio il parental control o la creazione di una rete ospite, mentre in altri modelli si tratta di funzioni che sono installate di default, e dunque preimpostate in qualsiasi prodotto della medesima linea.

Tra le funzioni aggiuntive più comuni ricordiamo ad esempio l’associazione ad app proprietaria per il controllo smart, le funzioni QoS, la possibilità di migliorare la qualità della sicurezza attraverso regolazioni dirette su DNS, DDNS e VPN, creazione di reti speciali o miglioramenti della frequenza di banda, tutte opportunità che possono essere offerte come un vero e proprio plus diretto sulle funzioni di base.

Le funzionalità aggiuntive sono di vario genere e sarebbe difficile dire quali dovrebbero essere sempre presenti in un router wifi.

 

Come installare un router wifi

Se dopo aver acquistato il vostro router vi sentite ancora spaesati in merito all’installazione, sappiate che in realtà il processo è stato reso via via sempre più semplificato, permettendo dunque a tutti gli utenti neofiti di interagire con la macchina nella maniera più semplice possibile.

Come installare un router wifi

Abbiamo riassunto il processo di installazione secondo una breve guida a step (ricorda di consultare sempre il foglio illustrativo del prodotto che acquisti, poiché alcuni passaggi potrebbero essere differenti in base al brand selezionato):

  1. Posizionare il router in un punto della casa, vicino alla presa elettrica;
  2. Collegare il router sia alla corrente che al modem principale della casa, ed accenderlo;
  3. Collegare un pc tramite cavo ethernet al router, per il test della connessione e l’avvio della configurazione;
  4. Durante la configurazione iniziale sarà dunque necessario aprire il browser sul proprio computer, ed inserire l’indirizzo IP del router nella barra di ricerca indirizzi. L’indirizzo IP è spesso indicato sul router stesso o sui documenti associati. Si aprirà una pagina di accesso al router, che richiederà l’inserimento delle credenziali temporanee fornite con il router stesso;
  5. Attraverso questa piattaforma sarà possibile regolare e modificare tutte le impostazioni di accesso al WiFi, che potrà dunque essere “sistemato” secondo le proprie esigenze. Quando avrete finito, potrete salvare le impostazioni e chiudere il tutto.

Alla conclusione della configurazione, il router si riavvierà automaticamente, e sarà pronto all’utilizzo.

 

Consigli di configurazione

Concludiamo la nostra guida relativa ai router wifi con una serie di brevi consigli di configurazione che potrebbero migliorare l’esperienza generale, le prestazioni e l’efficacia della sicurezza.

  • Cambiate le credenziali di accesso con qualcosa di personale ed unico;
  • Aggiornate il firmware del router con la versione più recente disponibile;
  • Se disponibile, attivate il WPA3, il miglior protocollo di sicurezza;
  • Nascondete il nome della rete SSID;
  • Filtrate gli indirizzi MAC;
  • Disabilitate le configurazioni remote;
  • Abilitate i firewall.
Staff di Comprissimo

Comprissimo.it è la tua guida fidata per le scelte migliori. Siamo una piattaforma di comparazione dedicata a semplificare le tue decisioni, offrendoti classifiche e recensioni di prodotti e servizi di alta qualità. Il nostro team di esperti lavora instancabilmente per garantirti risparmi di tempo, denaro e problemi, in modo che tu possa fare scelte informate con fiducia.

faq
Domande Frequenti