Torna indietro

Migliori Decoder DVB-T2: Classifica Top 7 (2023)

Migliori Decoder DVB-T2: Classifica Top 7 (2023)

Top 7 migliori decoder DVB-T2 selezionati da Comprissimo.it

Eccellente
9.2
productAlt
Miglior decoder DVB-T2 economico
Decoder Nokia
info 1 prodottoBrand storico;
info 2 prodottoUSB di tipo A;
info 3 prodottoZero latenza.
Eccellente
9.1
productAlt
Miglior decoder DVB-T2 nano
Macwick DVB-T2
info 1 prodottoRealizzato nel 2023;
info 2 prodottoDimensioni da 8 x 2,5 x 1 cm;
info 3 prodottoLa configurazione dura 2 minuti.
Ottimo
8.9
productAlt
Miglior decoder DVB-T2 con presa SCART
Diprogress DPT203HD
info 1 prodottoConnessione LAN e Web Apps;
info 2 prodottoTeletext;
info 3 prodottoOrdinamento automatico dei canali.
Ottimo
8.8
productAlt
Miglior decoder DVB-T2 a stick
Owerslyn DVB-T2
info 1 prodottoMedia player integrato;
info 2 prodottoSintonizzazione digitale;
info 3 prodottoTelecomando universale.
Ottimo
8.7
productAlt
Miglior decoder DVB-T2 da viaggio
STROM 506
info 1 prodottoPandora incluso;
info 2 prodottoTelecomando internazionale;
info 3 prodottoTrue color OSD.
Ottimo
8.5
productAlt
Miglior decoder DVB-T2 nano con funzione di pausa
Dcolor Hevc Glowny 10
info 1 prodottoDolby Audio;
info 2 prodottoAdatto anche a proiettori;
info 3 prodottoRicevitore separato facile da posizionare.
Molto Buono
8.1
productAlt
Miglior decoder DVB-T2 avanzato
GT Media V8
info 1 prodottoUltra HD;
info 2 prodottoFrequenti aggiornamenti per il cambio di formato;
info 3 prodottoGT Share App.
Approfondimento prodotti o servizi
Indice dell'articolo

L’evoluzione è un processo del tutto naturale delle cose, un passaggio fondamentale che caratterizza – prima o dopo – la vita di chiunque e di qualsiasi cosa. Persino gli standard di trasmissione televisiva sono cambiati nel corso del tempo, e continueranno a farlo ancora almeno fino alla fine del 2023. Già durante lo scorso anno, infatti, i metodi base di trasmissione del digitale terrestre hanno cominciato a mutare, passando dal tradizionale DVB-T al più moderno DVB-T2.

Grazie a questo cambiamento, si passerà ad una qualità maggiore dell’immagine, che tramuterà il proprio formato nel più comune mpeg4, in alta definizione e full HD.

Come detto, tuttavia, tantissime televisioni nelle case degli italiani non sono ancora compatibili con questo nuovo segnale di trasmissione, motivo per il quale sarà necessario dotarsi della giusta attrezzatura per essere in grado di tradurre le nuove frequenze e ricevere le immagini in chiaro, senza alcun problema di ricezione o simili.

Proprio per questo motivo, chi non è ancora al passo coi tempi con una televisione moderna, dovrà integrare un Decoder DVB-T2 all’interno del proprio ecosistema visivo, proprio per continuare a ricevere il segnale digitale terrestre che sarà modificato nel corso dei mesi.

La trasformazione definitiva non ha tuttavia ancora una data precisa: sappiamo solo che, genericamente, la completa trasposizione dovrebbe avvenire entro la fine del 2023, anche se il processo è già in corso moltissime zone d’Italia da quasi un anno.

In discreto anticipo sulla trasposizione, perciò, abbiamo deciso di analizzare e proporre i migliori Decoder DVB-T2 presenti in commercio, in maniera tale da fornire all’utente le migliori soluzioni per la traduzione del segnale.

Uno sguardo più da vicino ai nostri 7 migliori Decoder DVB-T2

1
nokia

Decoder Nokia

Decoder Nokia

Miglior decoder DVB-T2 economico


  • Connettività - USB, HDMI
  • Controller - Manuale, telecomando
  • Codifica video - H.264, HEVC H.265 10 bit

Ad iniziare il nostro percorso alla scoperta dei migliori decoder DVB-T2 troviamo il modello proposto da Nokia, una delle principali realtà di spicco quando si parla di tecnologia e – da sempre – sinonimo di qualità, energia ed efficienza. Il decoder di Nokia è un macchinario elegante e discreto, facilissimo da installare e veloce da configurare.

Sarà infatti sufficiente collegarlo alla propria televisione sfruttando gli accessi AV o quelli HDMI, sfruttando quindi il processo di auto-configurazione che permetterà di ricevere il segnale in maniera pulita e senza sgranature. Grazie ai convertitori integrati, gli utenti saranno in grado di visualizzare i propri canali preferiti in definizione standard e altadefinizione, in base alla zona di ricezione.

Contemporaneamente, sarà anche possibile sistemare una lista di preferiti o di canali personalizzati, che potranno quindi essere catalogati per membro della famiglia, genere o carattere.

Il decoder di Nokia è infine dotato anche di una pratica porta USB, che permette di visualizzare contenuti specifici provenienti da un supporto esterno.

Riceve chiaramente il dolby audio e si posiziona all’interno della nostra classifica come uno dei decoder DVB-T2 più semplici attualmente disponibili in commercio.

  • Pro
  • proAffidabilità Nokia
  • proCosto accessibile
  • proRiceve i canali in altadefinizione
  • Contro
  • controLa risoluzione non va oltre i 720p
  • controIl design è un po' antiquato
2
Macwick DVB-T2

Macwick DVB-T2

Macwick DVB-T2

Miglior decoder DVB-T2 nano


  • Connettività - HDMI o USB
  • Controller - Controllo manuale
  • Codifica video - HEVC Main 10

In seconda posizione troviamo un decoder davvero molto semplice ed efficace, che fa delle sue dimensioni il suo punto principale di spicco. Stiamo parlando del Macwick DVB-T2, un decoder nano compatto ma comunque particolarmente efficace, grande meno del suo stesso telecomando di controllo fornito di default in confezione.

Rientra all’interno dei migliori decoder DVB-T2 proprio per il suo fattore di semplicità: basta infatti collegarlo al televisore per cominciare all’istante il processo di conversione del segnale, che convertirà in DVB-T2 tutti i canali che vengono percepiti e letti tranquillamente dalla macchina.

L’aspetto richiama quindi quello di una vera e propria penna USB, e proprio per questo risulta essere molto meno invasivo ed ingombrante rispetto ad altri modelli più classici. Una volta connesso all’apposita porta, che potrà essere sia USB che HDMI, questo avvierà in automatico il programma di installazione, attivando piuttosto velocemente la scansione automatica dei canali e l’impostazione del suo segnale come quello principale.

In dotazione viene anche fornito un comodo telecomando, dal quale gestire appunto i canali, le impostazioni e le procedure di registrazione dei programmi,.

Piccolo, economico e facilissimo da usare: probabilmente una delle migliori soluzioni per chi cerca qualcosa di discreto ma comunque funzionale.

  • Pro
  • proDimensioni di una penna USB
  • proConnettività HDMI o USB
  • proPossibilità di registrare i programmi
  • Contro
  • controPrezzo un po' alto rispetto alla media
  • controNon compatibile con tutti i modelli di televisore
3
Diprogress DPT203HD

Diprogress DPT203HD

Diprogress DPT203HD

Miglior decoder DVB-T2 con presa SCART


  • Connettività - HDMI, USB o SCART
  • Controller - Remoto
  • Codifica video - HEVC/H.265

Tra le migliori opzioni per una conversione funzionale e completa troviamo poi il Diprogress DPT203HD, uno speciale modello di decoder DVB-T2 che punta soprattutto sul suo alto livello di compatibilità con i televisori più tradizionali. Oltre ad offrire i metodi di connessione più classici, come appunto possono essere le connessioni HDMI o quelle USB, infatti, questo apparecchio offre anche una comoda presa SCART, ottima per l’installazione sulle televisioni più vecchiotte.

Al di là di ciò, parliamo comunque di un decoder molto semplice da utilizzare e facile da impostare, venduto ad un prezzo particolarmente concorrenziale ed adatto a chi cerca qualcosa di funzionale ma di non troppo articolato in forma e proposta.

Un decoder standard, che supporta il nuovo tipo di segnale, lo traduce e lo riporta in chiaro, senza eccellere ma comunque svolgendo il proprio lavoro in maniera egregia.

Questo dispositivo è dotato di controllo remoto e di connessione USB per un supporto esterno, essendo dunque in grado di riprodurre anche materiale video, audio e foto da sorgenti diverse da quelle digitali terrestri.

Tra i decoder che abbiamo visto, questo è probabilmente quello più adatto alle persone meno tecnologiche, che cercano semplicemente qualcosa di pronto non appena connesso.

  • Pro
  • proPrezzo valido
  • proSemplice e poco tecnologico
  • proConnessione SCART
  • Contro
  • controVecchio
  • controInadatto a chi cerca funzioni speciali
4
Owerslyn DVB-T2

Owerslyn DVB-T2

Owerslyn DVB-T2

Miglior decoder DVB-T2 a stick


  • Connettività - HDMI, AV, USB
  • Controller - Telecomando
  • Codifica video - HEVC Main 10, PAL, NTSC, MPEG-4, H.264, H.265

Una delle migliori opzioni di decoder DVB-T2, soprattutto nel momento in cui si cerca qualcosa di poco visibile e di compatto, potrebbe ovviamente essere il modello Owerslyn. Si tratta di un particolare decoder a stick, in grado di sparire completamente dietro al televisore e di attivare la traduzione del segnale in maniera veloce, immediata e funzionale.

Questo decoder può facilmente essere collegato al tv attraverso sia una presa AV che una HDMI e, una volta appeso, comincerà il procedimento di scansione dei canali in completa autonomia, impostando le funzioni di base e l’accensione secondo le norme standard previste dal produttore.

Semplice, diretto ed efficace: dotato di telecomando infrarossi con funzione di apprendimento 2 in 1, questo decoder è in grado anche di registrare quello che avviene in un determinato canale, sfruttando la tecnologia di registrazione PVR installata di default.

Un decoder ottimo per chi cerca soluzioni semplici ed immediate, che possano comunque offrire qualcosina in più rispetto ai decoder tradizionali che sono ad oggi ancora presenti sul mercato.

  • Pro
  • proSparisce dietro alla televisione
  • proTelecomando 2 in 1
  • proRegistrazione PVR
  • Contro
  • controLa presa di collegamento è penzolante
5
STROM 506

STROM 506

STROM 506

Miglior decoder DVB-T2 da viaggio


  • Connettività - HDMI, USB
  • Controller - Remoto
  • Codifica video - H. 265

Un prodotto semplice quanto particolarmente utile nelle situazioni improvvisate è caratterizzato dallo STROM 506, un decoder in grado di ricevere DVB-T2 che fonda la maggior parte del proprio appeal sulle sue dimensioni compatte pur rimanendo un decoder “da tavolo”, a differenza ad esempio del modello precedente che era a collegamento posteriore a scomparsa.

Il decoder di STROM è un modello piuttosto economico, ottimo da portarsi dietro quando si è in viaggio e non si è certi della connettività del luogo in cui si risiede: il collegamento avviene sia tramite HDMI che SCART, e permette una configurazione agevolata attraverso un percorso dinamico e guidato. Grazie a questo, sarà possibile ricevere il segnale in pochissimi minuti, supportando switch off a dvb-t2 con standard hevc h.265.

Il decoder in questione è anche dotato di una pratica porta USB, la quale è in grado di accettare moduli esterni con capacità anche fino a 500GB di spazio. In questo modo sarà possibile visionare tutto il proprio materiale personale, come anche registrare i propri programmi preferiti trasmessi in tempo reale.

STROM è uno dei produttori più affidabili quando si parla di digitale terrestre, e non a caso si tratta della scelta principale degli utenti Tedeschi in Germania.

  • Pro
  • proDimensioni da viaggio
  • proConfigurazione guidata
  • proPorta USB compatibile fino a 500 GB
  • Contro
  • controDesign poco gradevole
  • controNessun display
6
Dcolor Hevc Glowny 10

Dcolor Hevc Glowny 10

Dcolor Hevc Glowny 10

Miglior decoder DVB-T2 nano con funzione di pausa


  • Connettività - HDMI
  • Controller - 2 in 1
  • Codifica video - HEVC Main 10

Tra i dispositivi nano che abbiamo visto nella guida di oggi non poteva mancare un prodotto come il Dcolor Hevc Glowny 10, un decoder per il DVB-T2 in miniatura appunto, che focalizza molto del proprio appeal sulle funzioni garantite e sulle opportunità che è possibile cogliere con questo strumento.

Parliamo di un decoder a scomparsa che può essere connesso alla televisione solo e soltanto attraverso una prolunga HDMI, ovviamente inclusa nel pacchetto. Insieme a questa dotazione di base sono poi inclusi il telecomando di controllo ed un ricevitore ad infrarossi, con display LCD e presa USB. Grazie a quest’ultima è possibile inserire un supporto di tipo esterno, attraverso il quale registrare i programmi e visionare contenuti multimediali.

La sua caratteristica più interessante, tuttavia, riguarda la possibilità di mettere in pausa le trasmissioni in corso, in maniera tale da riprendere la visione solo quando si è nuovamente pronti a farlo.

Carino esteticamente, proposto ad un prezzo onesto e sicuramente un’ottima opzione per chi ha poco spazio da dedicare a decoder più grandi.

  • Pro
  • proRicevitore con display
  • proConnessione HDMI
  • proRegistrazione e pausa dei contenuti
  • Contro
  • controBrand non molto conosciuto
7
GT Media V8

GT Media V8

GT Media V8

Miglior decoder DVB-T2 avanzato


  • Connettività - Ethernet, 2.4G WIFI
  • Controller - Remoto
  • Codifica video - HDR H.265 Hevc 10bit

Per chiudere la nostra analisi dei migliori decoder DVB-T2 presenti attualmente sul mercato non potevamo non citare un prodotto così particolare ed avanzato come il GT Media V8. Si tratta di un decoder completo praticamente di tutto, in grado di leggere sia i canali del digitale terrestre che quelli satellitari.

Tra le particolarità di questo strumento troviamo ad esempio la presenza di una slot per smart card ca, che permette quindi al dispositivo di supportare servizi digitali come Mediaset Premium, Sky e così via. Oltre a ciò, comunque, parliamo di un dispositivo automatico in grado di supportare canali in full HD e 4K, dotato di tecnologia di registrazione PVR e riproduzione di contenuti multimediali da supporto esterno.

Plug and play, con tecnologia facile ed intuitiva per l’installazione principale: questo gli permette di memorizzare fino a 6000 canali differenti, sia video che radio, sfruttando anche la connessione ad Internet inglobata per adoperare anche le funzioni di network offerte da specifici canali in trasmissione.

Il costo non è di certo basso, considerando che stiamo parlando di un decoder per il DVB-T2, ma è comunque giustificato dall’apporto di funzioni e dalla qualità complessiva del servizio offerto, probabilmente il migliore offerto su questo genere di mercato ad un prezzo sotto ai 100€.

  • Pro
  • proAvanzato
  • proConnessione ad internet
  • proMemoria fino a 6000 canali
  • Contro
  • controCosti elevati per un "semplice" decoder

I migliori 7 Decoder DVB-T2 a confronto

trofeo
1
nokiaproductAlt
Decoder Nokia
trofeo
2
Macwick DVB-T2productAlt
Macwick DVB-T2
trofeo
3
Diprogress DPT203HDproductAlt
Diprogress DPT203HD
Owerslyn DVB-T2productAlt
Owerslyn DVB-T2
STROM 506productAlt
STROM 506
Dcolor Hevc Glowny 10
Dcolor Hevc Glowny 10

Questo prodotto è disponibile solo nel suo sito ufficiale e non è disponibile la comparazione di prezzo

GT Media V8
GT Media V8

Questo prodotto è disponibile solo nel suo sito ufficiale e non è disponibile la comparazione di prezzo

Connettività
USB, HDMIHDMI o USBHDMI, USB o SCARTHDMI, AV, USBHDMI, USBHDMIEthernet, 2.4G WIFI
Controller
Manuale, telecomandoControllo manualeRemotoTelecomandoRemoto2 in 1Remoto
Codifica video
H.264, HEVC H.265 10 bitHEVC Main 10HEVC/H.265HEVC Main 10, PAL, NTSC, MPEG-4, H.264, H.265H. 265HEVC Main 10HDR H.265 Hevc 10bit
Audio
Dolby Digital 5.1StereoStereoSurroundMp3Dolby Audio HDWMA
Peso
228 g200 g10 g200 g10 g310 g750 g
Scrolla qui

Qual è il migliore decoder in assoluto?

La trasformazione del segnale audio/video relativo ai nostri televisori richiede, nei casi di dispositivi più obsoleti, una necessaria adeguazione di impianti per la corretta visione della televisione. Proprio per questo motivo, fino ad ora, abbiamo analizzato i migliori modelli di decoder presenti sul mercato, cercando di proporre le soluzioni più coerenti per diversi tipi di esigenze.

Venendo però al nocciolo della questione: qual è il migliore decoder in assoluto?

Come abbiamo visto, i decoder DVB-T2 che abbiamo analizzato sono prodotti di vario tipo, i quali eccellono all’interno della loro categoria soprattutto per un tipo specifico di esigenza, definendo dei dispositivi ottimi per alcune cose o per altre.

Qual è il migliore decoder in assoluto?

Per rispondere quindi alla domanda: non esiste un decoder migliore in assoluto, poiché tutto dipende dalla reale esigenza dell’utente finale e dalla sua necessità.

Volendo invece dare una risposta un po’ più precisa, andando quindi ad eliminare il “fattore necessità”, all’interno della nostra lista il migliore in assoluto è il GT Media V8. Ad un costo sicuramente alto per un decoder, questo è quello con maggiori opportunità, funzioni e possibilità di scansione, l’unico al di sotto dei 100€ con una connessione internet ad ethernet e l’unico, almeno per ora, a ricevere anche i segnali satellitari.

La possibilità di elaborare file in 4K, come anche in 1080p, inoltre, rendono questo decoder davvero unico nel suo genere, soprattutto se si considerano gli obiettivi e la fascia di prezzo.

 

Che tipo di decoder serve nel 2023?

Per quale motivo, però, è fondamentale dotarsi di un buon decoder nel 2023?

Di quale tipo di strumento stiamo parlando?

La necessità di tale adeguazione obbligatoria deriva da un cambiamento in atto ormai da mesi: dal 1° Gennaio 2023, infatti, le frequenze di tipo DVB-T (quelle precedentemente seguite dalla maggior parte dei televisori) hanno cominciato ad essere sostituite con un tipo di emissione del segnale più moderno e qualitativo, il DVB-T2 appunto. Chi non sarà in grado di leggere queste nuove frequenze non riuscirà più a vedere nulla, poiché le precedenti emissioni saranno interrotte.

Che tipo di decoder serve nel 2023?

I canali televisivi torneranno disponibili solo attraverso l’impiego di un decoder di tipo DVB-T2, oppure di un televisore equipaggiato con la stessa identica tecnologia.

Scendendo più nello specifico, dunque, sarà necessario conformarsi acquistando un decoder DVB-T2 e H265 HEVC Main10.

 

Quale decoder DVB-T2 scegliere?

In generale, per continuare a seguire correttamente l’adeguazione del segnale sarà necessario dotarsi di un qualsiasi decoder che sia in grado di interpretare le frequenze DVB-T2 e le codifiche H265 HEVC Main10. Parlando invece di una scelta molto più personale, il modello esatto di decoder da acquistare dipende molto da fattori come spazio disponibile, necessità e desideri.

Quale decoder DVB-T2 scegliere?

Prima di tutto quindi focalizziamo il punto fondamentale: qualsiasi decoder si scelga bisogna assicurarsi che sia un modello DVB-T2 H265 HEVC Main10.

Assicurato ciò è possibile valutare diversi fattori:

  • Dimensioni: in commercio sono presenti diverse tipologie di modelli, ognuno dei quali risponde a pesi e dimensioni differenti. Sarà possibile approcciare modelli classici, grandi come un piccolo lettore DVD, oppure decoder nano, della dimensione di una chiavetta USB. Le funzioni non cambiano tra una versione e l’altra, al contrario delle dimensioni e dell’ingombro totale;
  • Risoluzione e qualità: in base al budget ed alla spesa complessiva, è possibile orientarsi sia su modelli con una scarsa qualità dell’immagine (720p) che scegliere prodotti in grado di lavorare anche sul Full HD, il 4K o il 1080p. Tenete d’occhio questi valori e scegliete la combinazione che meglio si sposa con le vostre necessità o le vostre esigenze;
  • Compatibilità: in base al modello selezionato, potrebbe capitare che il vostro decoder presenti la compatibilità con servizi digitali per la fruizione di contenuti, come Netflix e simili;
  • Prezzo: inutile girarci intorno. Le vostre esigenze di budget regolano anche la scelta sulle altre categorie. Sarà possibile partire da un minimo di spesa di 20€, fino a superare anche i 100€ per i prodotti più particolari e completi.

 

Quanto costa il nuovo decoder DVB-T2?

Parlando di costi in merito al nuovo decoder DVB-T2, possiamo sicuramente parlare di un settore davvero ampio e molto vario, il quale non propone semplicemente una singola soluzione, ma che si appoggia prevalentemente sul concetto di “proposta ariosa”, ossia un tipo di mercato che si affaccia su tutte le fasce di prezzo.

Stai per acquistare il tuo nuovo decoder DVB-T2? Sappi che la tua spesa iniziale potrebbe partire da un minimo di 9,90€ fino ad arrivare ad un massimo di oltre i 100€.

La differenza nei costi dipende da fattori come dimensioni e tecnologia impiegata, ma anche compatibilità con differenti tipi di segnali, produttori e accessori inclusi, opportunità, codec audio e connettività. Mediamente, un decoder considerabile valido ha un costo medio che si aggira sui 25/45€, anche se si tratta di una stima particolarmente variabile e volatile.

 

Migliori decoder dvb-t2 economici

Se quello che stai cercando è un decoder DVB-T2 economico, sappi che la soluzione è davvero dietro l’angolo e permette agli utenti di avere addirittura l’imbarazzo della scelta. Con altri prodotti accade spesso che la dicitura “economico” significhi anche “di scarsa qualità”. In certe situazioni questo è vero anche per i decoder, ma molto meno rispetto a quanto accade nel tradizionale.

Migliori decoder dvb-t2 economici

I decoder DVB-T2 economici sono una realtà, e ne abbiamo visti di buoni anche noi con la nostra classifica di oggi.

Già semplicemente il decoder di Nokia è un’ottima soluzione per un acquisto economico: potente, veloce nell’installazione ed efficace nel suo scopo con appena 20€ di spesa.

Un altro esempio?

Il decoder di Macwick è il perfetto connubio tra compattezza, dinamicità e prezzo: un decoder nano che si attacca al televisore come una penna USB e funziona regolarmente con la scansione automatica non appena rileva energia.

Come potete vedere, le opportunità di tipo economico ci sono, e sono ben sotto ai 50€. Chiaramente, maggiore sarà la spesa e migliori potrebbero essere le performance del dispositivo, ma considerati gli obiettivi di queste macchine, un acquisto economico può sicuramente essere la soluzione più giusta per moltissime tipologie di acquirente.

 

Miglior decoder DVB-T2 secondo Altroconsumo

Altroconsumo è uno dei leader indiscussi nella diffusione di informazioni tecniche per favorire l’esperienza dei consumatori. Una vera e propria associazione di utenti, che si impegna ogni giorno nel chiarire gli aspetti più particolari di tantissimi tipi di prodotti diversi.

Nell’ambito del miglior decoder DVB-T2, Altroconsumo ha condotto uno studio approfondito, ponendo in esame le caratteristiche principali di diversi dispositivi e cercando di decretare, nella maniera più oggettiva possibile, quello che fosse il miglior decoder DVB-T2 al momento presente sul mercato internazionale.

Secondo le stime generali proposte dalla piattaforma, sembra i modelli DIGIQUEST DGQ G9 e DPROGRESS DPT203HD siano i favoriti, soprattutto secondo un ragionamento che coinvolge il rapporto qualità/prezzo.

 

Miglior decoder dvb-t2 con wifi integrato

Molti utenti, invece di scegliere la soluzione più semplice, potrebbero comunque preferire qualcosa di tecnologicamente avanzato, o quantomeno dotato di supporto al Wi-Fi. In questo caso, dunque, parliamo di un decoder in grado di agganciarsi alla rete Wi-Fi di casa, permettendo quindi l’accesso ad internet e l’integrazione con le funzioni in network dei vari canali proposti dalle emittenti.

Miglior decoder dvb-t2 con wifi integrato

Sicuramente, il GT Media V8 rappresenta un’ottima scelta in questo frangente, anche se la connettività ad internet è garantita principalmente da un allaccio ethernet. Nonostante ciò, il modulo in questione offre anche un apparato Wi-Fi a 2.4G, che permette quindi di connettersi ad internet sfruttando le più moderne connessioni volatili come anche gli hotspot dei telefoni degli utenti.

Grazie a questo modulo connettivo il decoder è perfetto per un utilizzo digitale completo, potendo quindi interagire in tempo reale con i propri programmi preferiti, registrando contenuti o navigando in rete come se si avesse effettivamente una smart tv.

 

Miglior decoder dvb-t2 smart

Sempre in riferimento alla nostra classifica di oggi, la miglior soluzione per un decoder DVB-T2 smart è rappresentata sempre dal GT Media V8, soprattutto quando si cerca un compromesso di livello tra qualità e prezzo. Tra le tantissime opzioni che questo prodotto permette di abbracciare, infatti, troviamo la possibilità di trasformare la televisione connessa in una mini smart-tv, fornendo quindi tutte le opportunità che questo genere di prodotti offrono.

Sarà dunque possibile navigare online, aprire YouTube e tutte le app proprietarie che sono incluse nel pacchetto di default. Al momento non è possibile scaricare applicazioni aggiuntive, anche se si confida in ulteriori aggiornamenti che potrebbero modificare il metodo di approccio a questo genere di contenuti.

Il GT Media V8 si rivela essere quindi la chiave per chi cerca un box in grado di tradurre i nuovi segnali emittenti, ma anche una buona opportunità per chi desidera qualcosa di connesso, smart ed intelligente.

 

Come fare per vedere la tv senza decoder DVB-T2?

Alla fine di tutti i discorsi in merito ai migliori decoder DVB-T2, potreste aver deciso che si tratta della soluzione sbagliata per il vostro intento finale. In questo momento vi starete dunque chiedendo: “non è possibile continuare a vedere la tv senza un decoder DVB-T2?”. La risposta, in realtà, è affermativa, anche se il procedimento per la visione corretta dei contenuti potrebbe essere leggermente più lungo del previsto.

Come fare per vedere la tv senza decoder DVB-T2?

Per vedere la tv anche senza decoder ci sono sostanzialmente due opzioni:
  • La prima opzione è quella di utilizzare la connessione ad internet di una smart tv, oppure la tecnologia di un dongle come potrebbe essere Chromecast o Amazon Fire Stick. In questo modo, sfruttando il connubio tra questi due aspetti, è possibile visualizzare i propri programmi preferiti in streaming, visto e considerato che – ad oggi – la maggior parte dei programmi possiede la propria trasposizione in streaming;
  • La seconda opzione quella di collegare lo smartphone alla tv senza usare il decoder, sfruttando quindi la trasmissione istantanea dei dati tra i due dispositivi.

faq
Domande Frequenti

Staff di Comprissimo

Comprissimo.it è la tua guida fidata per le scelte migliori. Siamo una piattaforma di comparazione dedicata a semplificare le tue decisioni, offrendoti classifiche e recensioni di prodotti e servizi di alta qualità. Il nostro team di esperti lavora instancabilmente per garantirti risparmi di tempo, denaro e problemi, in modo che tu possa fare scelte informate con fiducia.