Torna indietro

Migliori deumidificatori ambiente casa: Guida e Top 6

Migliori deumidificatori ambiente casa: Guida e Top 6

Top 6 deumidificatori per la casa selezionati da Comprissimo.it

Approfondimento prodotti o servizi
Indice dell'articolo

Nel corso delle nostre guide all’acquisto, a prescindere dal tipo di prodotto che stiamo esaminando, abbiamo spesso potuto vedere come diversi prodotti siano in grado di agire all’interno di contesti differenti, coinvolgendo dunque casa, ufficio, lavoro, studio e tanti altri ambienti personali o condivisi. Quando si parla di casa, tuttavia (e dunque dell’ambiente personale per eccellenza), l’importanza di determinati prodotti assume un carattere molto più profondo, soprattutto quando si ha a che fare con salute e vivibilità della casa stessa.

Quando si ha a che fare con grandi quantità di umidità, insorgere di muffa e problematiche simili, perciò, uno dei prodotti più importanti da inserire all’interno della propria dotazione casalinga è sicuramente il deumidificatore per la casa. Si tratta di una particolare versione del deumidificatore (piuttosto tradizionale, in realtà) il quale è pensato principalmente per essere appunto inserito in un ambiente privato, al 100% personale, che non debba fare i conti con le esigenze di un ufficio o di un co-working.

Il deumidificatore per la casa è la soluzione migliore per chi sta cercando qualcosa di compatto, potente e pratico per combattere l’umidità che si presenta in casa propria, poggiando su un prodotto ottimizzato per lavorare all’interno di ambienti come cucina, bagno, camera da letto e via così.

All’interno della guida di oggi, dunque, faremo un tuffo all’interno di quello che è il settore dei migliori deumidificatori per la casa, andando ad esplorare perciò sia quelli che sono i migliori 6 modelli di questo 2023, sia analizzando da vicino una breve guida pratica all’acquisto, utile per tutti quegli utenti che sono ancora piuttosto confusi in merito all’argomento.

Pronti ad una ventata di aria pulita?

Iniziamo!

Uno sguardo più da vicino ai nostri 6 migliori deumidificatori per la casa

1
Olimpia Splendid 02265

Olimpia Splendid 01939

Olimpia Splendid 01939

Miglior deumidificatore per la casa costante


  • Area pavimento - 45 metri cubi
  • Dimensioni - 18,6P x 27,6l x 50H cm
  • Capacità di deumidificazione - 10 L al giorno

Il primo deumidificatore per la casa che suggeriamo all’interno della nostra classifica, tra l’altro proprio in primissima posizione rispetto ad altri modelli anche più conosciuti, è proprio l’Olimpia Splendid 01939. Questo è un deumidificatore per ambienti di casa, in grado di funzionare correttamente all’interno di loculi e stanze con un’area del pavimento massima fino a 45 metri cubi.

Dalle dimensioni compatte e disegnato per essere pratico in qualsiasi occasione, questa è probabilmente la soluzione migliore per una casa abitata, soprattutto grazie al suo alto livello di adattabilità e trasportabilità all’interno degli ambienti casalinghi personali. Tra l’altro, le stesse linee estetiche principali che lo compongono determinano un prodotto funzionale anche sotto l’aspetto dell’adattamento, in quanto si incastra alla perfezione all’interno di qualsiasi ambiente, di qualsiasi stile.

Parlando di funzioni, invece: questo modello è in grado di deumidificare fino a 10 litri al giorno, offrendo all’utente finale una condizione dell’aria sana ed efficiente. Questo è possibile grazie alla rimozione di batteri ed umidità, che aiuta nella prevenzione della comparsa di muffe e cattivi odori.

Il punto di forza maggiore di questa macchina, tuttavia, è dato da una delle funzioni integrate: questo Olimpia Splendid è infatti in grado di garantire la funzione di deumidificazione continua, che permette al deumidificatore stesso di mantenere potenza, flusso e determinazione del ricircolo costanti nel tempo.

Semplice e dritto al punto: si tratta di una soluzione comoda e pratica per chi cerca il proprio primo deumidificatore per la casa, e non ha dunque intenzione di spendere tanti soldi per un prodotto eccessivamente ricco di funzioni.

  • Pro
  • proSemplicissimo da spostare all'interno della casa
  • proTanica semi-trasparente molto comoda
  • proModalità di deumidificazione continua
  • Contro
  • controNon possiede la connessione wifi
2
Ariston LE80

Ariston Deos 12 -

Ariston Deos 12 -

Miglior deumidificatore per la casa silenzioso


  • Area pavimento - 35 metri cubi
  • Dimensioni - 36P x 25,3l x 44H cm
  • Capacità di deumidificazione - 12 L al giorno

In seconda posizione abbiamo invece deciso di inserire un prodotto realizzato e rilasciato da uno dei brand definibili “colossi” quando si parla di prodotti ed elettrodomestici per la casa. Il deumidificatore Ariston Deos 12 è infatti un modello di ottima qualità, compatto e leggero da trasportare all’interno delle varie stanze, il quale è stato pensato principalmente per combattere l’umidità presente nell’aria all’interno di ambienti prettamente abitativi, conformandosi alle esigenze di famiglie non eccessivamente numero, come di case non particolarmente grandi.

Stiamo infatti parlando di un deumidificatore con una capacità media di circa 35 metri cubi, adattandosi dunque al trattamento di singole stanze per volta.

Uno dei motivi per cui abbiamo deciso di portarlo in seconda posizione è la presenza di un comodissimo controllo elettronico del livello di deumidificazione. Grazie a questa impostazione, infatti, è possibile per l’utente regolare le impostazioni di azione del macchinario, permettendogli di funzionare in maniera molto più saggia e precisa anche in base alle particolari esigenze che si possono manifestare nel corso di un procedimento di deumidificazione. Tutto ciò, all’interno di un range energetico ottimizzato (250W), cosa che permette di contenere notevolmente i consumi.

Tra gli altri grandi punti di forza di questo modello riscontriamo poi la sua ottima capacità di emettere rumore a basso livello. Si tratta di un deumidificatore piuttosto silenzioso, con un livello di rumorosità attestato addirittura sui 46 db.

  • Pro
  • proCompatto e facile da trasportare
  • proSuper silenzioso
  • proLe impostazioni di deumidificazione possono essere regolate manualmente
  • Contro
  • controIl serbatoio è un po' piccolo
3
COMFEE' D80-15ED3

Comfee MDDF

Comfee MDDF

Miglior deumidificatore per la casa per capacità


  • Area pavimento - 52 metri quadrati
  • Dimensioni - 35P x 24,5l x 51H cm
  • Capacità di deumidificazione - 16 L al giorno

In terza posizione troviamo perciò un prodotto molto particolare, con un elevato livello di capacità ed un’ottima responsività a livello di deumidificazione, cosa che lo rende perfetto per chi cerca un prodotto efficiente per il trattamento delle stanze della propria abitazione. A differenza di altri prodotti, infatti, con il Comfee MDDF-16DEN7 ci troviamo di fronte ad un deumidificatore intelligente, in grado di coprire un’area pari a 52 metri quadrati, con un livello di deumidificazione giornaliero attestato sui 16 litri.

Nonostante questi siano valori incredibilmente interessanti, i punti che gli permettono di inserirsi in questa posizione della classifica sono altri.

Questo deumidificatore per la casa è ad esempio dotato di controllo intelligente dell’umidità, che permette di esaminare l’ambiente circostante e di modificare il grado di umidità da mantenere in base alle esigenze riscontrate. Il prodotto andrà così non solo a rimuovere l’umidità in eccesso, ma anche a controllare il livello di umidità da mantenere nell’ambiente, in maniera tale da trovare un punto bilanciato che non sia troppo secco o troppo umido.

Quest’azione permette di scongiurare la comparsa di muffe.

Tale funzione può comunque essere controllata o gestita attraverso l’apposita applicazione compatibile, con controllo Wi-Fi, in maniera tale da avere sempre sotto mano tutte le impostazioni fondamentali di utilizzo.

Altro dettaglio molto interessante proposto da questo modello è quello relativo alla presenza della funzione di asciugatura, del timer da 24 ore, dei 3 livelli di velocità selezionabili o ancora dell’allarme per il livello del contenitore, che suona non appena pieno.

  • Pro
  • proIntelligente
  • proCapacità di deumidificazione elevata
  • proAllarme sonoro del serbatoio
  • Contro
  • controServizio di assistenza poco pronto
  • controCosto un po' elevato per l'offerta
4
SHINCO

SHINCO

SHINCO

Miglior deumidificatore per la casa piccola


  • Area pavimento - 15 metri quadrati
  • Dimensioni - 20P x 25l x 41H cm
  • Capacità di deumidificazione - 10 L al giorno

Se quello che state cercando fosse invece un prodotto concepito soprattutto per soddisfare delle esigenze determinate all’interno di ambienti molto piccoli, con poche stanze e di certo poco ampi, probabilmente potreste pensare di dare una chance ad un prodotto come lo SHINCO, un piccolo deumidificatore semplice pensato proprio per ottimizzare il trattamento dell’aria all’interno di piccole stanze, bilanciando il rapporto qualità/prezzo ed offrendo un prodotto che costa il giusto in base a quello che offre.

Questo deumidificatore è infatti progettato per lavorare su ambienti non più grandi di 15 metri quadrati, dove viene comunque inserito un compressore ad alta potenza per lavorare sull’umidità in maniera veloce e potente.

Nonostante si tratti di un prodotto compatto e, all’apparenza, cheap, questo deumidificatore include nella sua struttura principale un molto efficace igrostato elettronico, il quale permette al prodotto di lavorare sull’umidità mantenendo il grado nella stanza bilanciato con quelle che sono le esigenze riscontrate. Interessante, ad esempio, anche la capacità di spegnersi ed attivarsi in base all’umidità rilevata nell’ambiente, permettendo così alla stanza di rimanere sempre all’interno di una soglia accettabile, ottimizzando però i consumi del dispositivo.

Tra le opportunità interessanti che sono offerte da questo macchinario troviamo poi la doppia modalità di drenaggio: per scaricare l’acqua accumulata è infatti possibile inserire sia un vassoio di raccolta (da 1,7 litri) che un tubo di drenaggio, che permette al deumidificatore di restare perennemente in funzione senza la necessità di dover interrompere la sua funzione per via di un serbatoio pieno.

  • Pro
  • proDoppia modalità di drenaggio
  • proDimensioni compatte
  • proPerfetto per piccole stanze
  • Contro
  • controInadatto a case di grandi dimensioni o con tante stanze
5
De’Longhi Slim Style HSX2320F

De'Longhi Tasciugo AriaDry Light DNS65

De'Longhi Tasciugo AriaDry Light DNS65

Miglior deumidificatore per la casa con ionizzatore


  • Area pavimento - 80 metri quadrati
  • Dimensioni - 19P x 36l x 20H cm
  • Capacità di deumidificazione - 6 L al giorno

Il prodotto che stiamo per esaminare in questa posizione della classifica, in altri contesti, potrebbe sicuramente ottenere una classificazione molto più alta. Per via di prezzo e portabilità, tuttavia, abbiamo deciso di inserirlo solo in quinta posizione, anche se questo non significa di certo che si tratti di un deumidificatore dalle capacità scarse, tutt’altro!

Il De’Longhi Tasciugo AriaDry Light DNS65 è infatti un deumidificatore di altissima qualità che si propone sul mercato come una delle soluzioni migliori per chi sta cercando qualcosa che sia in grado di coprire degli spazi molto grandi. Questo è possibile, qui, grazie alla sua capacità massive, in grado di coprire stanze fino a 80 metri quadrati di ampiezza. Se insieme a questo si considerano anche le caratteristiche di trattamento antimuffa, funzione antigelo, purificatore e umidostato, si ottiene un prodotto completo e capace di stupire.

Con una capacità generale di deumidificazione pari a 6 litri al giorno, questo prodotto rimuove in maniera attenta e intelligente ogni singola particella di umidità, focalizzando poi l’attenzione sulla purificazione dell’aria. Questo processo avviene grazie alla presenza dello ionizzatore d’aria, il quale emette ioni negativi con lo scopo di ridurre la presenza di polvere, pollini e fumo.

L’intera azione generale, dunque, riduce notevolmente i livelli di umidità (che vengono mantenuti fissi nel tempo) e scongiura la formazione di muffe sulle pareti, che possono appunto scaturire da agglomerati di umidità non trattati. La diffusione del getto è inoltre regolata dalla presenza di alette semovibili, che permettono di trattare ogni singolo angolo della stanza in maniera omogenea, senza trascurare nulla.

Silenzioso tanto da essere quasi impercettibile.

  • Pro
  • proIncredibilmente prestazionale
  • proIonizzatore incluso
  • proEmette solo 34 db
  • Contro
  • controCostoso
6
Argo Boogie Plus

Argo Dry Pury 25

Argo Dry Pury 25

Miglior deumidificatore per la casa con triplo filtro


  • Area pavimento - 42 metri quadrati
  • Dimensioni - 36P x 24,4l x 48,2H cm
  • Capacità di deumidificazione - 25 L al giorno

La nostra classifica prosegue dunque con l’Argo Dry Pury 25, un deumidificatore semplice che si inserisce all’interno della nostra classifica soprattutto per l’attenzione che viene riposta nel procedimento di filtraggio dell’aria, che passa addirittura attraverso un triplo strato. Prima di vedere, tuttavia, le dinamiche di questo filtraggio, è fondamentale descrivere tutte quelle che sono le opzioni di contorno offerte da questo prodotto, in maniera tale da avere chiaro il quadro generale.

L’Argo Dry Pury 25 è un deumidificatore di fascia media con una capacità di 42 metri quadrati ed un ottimo livello di trattamento e gestione dell’umidità. Questo prodotto è infatti in grado di proporre, generalmente, un trattamento a doppia azione, in quanto deumidifica e depura l’aria presente nell’ambiente circostante adottando filtri catechina, ioni d’argento e antibatterico (ma ci arriveremo a tempo debito).

Questo deumidificatore offre dunque la possibilità di regolare il livello di umidità presente nell’ambiente, fornendo scelte tra il 30% e l’80% di umidità complessiva. Oltre alle scelte dell’utente, tuttavia, è anche possibile inserire la modalità AUTO, che regola automaticamente tale livello sulla base di quanto riscontrato all’interno della stanza o dell’ambiente.

Come anticipato, il punto centrale di questo deumidificatore è dato dall’azione di filtraggio triplo. La purificazione dell’aria avviene infatti attraverso il passaggio in 3 filtri differenti, ognuno con la propria azione di fondo.

Il primo filtro è quello CATECHINA, che rimuove odori e sostanze inquinanti dall’aria. Il secondo è invece il filtro agli IONI D’ARGENTO, che è pensato principalmente per eliminare i batteri. Il terzo, infine, è un filtro ANTIBATTERICO, che ha lo scopo di emettere nell’aria gli ioni negativi per la purificazione diretta.

  • Pro
  • proTriplo filtraggio
  • proFiltro anti-polvere
  • proControllo automatico del livello di umidità
  • Contro
  • controEsteticamente vecchio
  • controSpesso esaurito

Tabella di comparazione dei migliori deumidificatori casa

trofeo
1
Olimpia Splendid 02265
Olimpia Splendid 01939

Questo prodotto è disponibile solo nel suo sito ufficiale e non è disponibile la comparazione di prezzo

trofeo
2
Ariston LE80productAlt
Ariston Deos 12 -
trofeo
3
COMFEE' D80-15ED3productAlt
Comfee MDDF
De’Longhi Slim Style HSX2320FproductAlt
De'Longhi Tasciugo AriaDry Light DNS65
Area pavimento
45 metri cubi35 metri cubi52 metri quadrati15 metri quadrati80 metri quadrati42 metri quadrati
Dimensioni
18,6P x 27,6l x 50H cm36P x 25,3l x 44H cm35P x 24,5l x 51H cm20P x 25l x 41H cm19P x 36l x 20H cm36P x 24,4l x 48,2H cm
Capacità di deumidificazione
10 L al giorno12 L al giorno16 L al giorno10 L al giorno6 L al giorno25 L al giorno
Peso
9,5 kg11,4 kg15 kg10 kg6,5 kg10 kg
Rumore
42 db46 db41 db39 db34 db42 db
Scrolla qui

Umidità in casa: perché usare un deumidificatore ambiente

Abbiamo perciò visto, molto da vicino, quelli che sono i migliori deumidificatori per la casa, ed analizzato passo dopo passo quelle che sono le dinamiche, le funzionalità e tutte le particolarità più interessanti di questi speciali prodotti. Quello che molti utenti trascurano tuttavia, durante il processo di pre-selezione del prodotto che andranno ad acquistare, fa riferimento a tutto il contorno, composto da motivazioni, benefici e differenze con altre tipologie di deumidificatori.

Umidità in casa: perché usare un deumidificatore ambiente

In questa sezione della nostra guida, dunque, ci addentreremo proprio nella scoperta di tutto il contorno che gravita attorno ai deumidificatori, cercando sostanzialmente di comprendere come si effettua una scelta di tale importanza.

Partiamo dal primissimo dettaglio da considerare: perché usare un deumidificatore?

I motivi dietro all’adozione di un deumidificatore possono essere tanti anche se, principalmente, un deumidificatore viene inserito nella dotazione della propria casa principalmente per motivi legati all’annientamento dell’umidità. Come suggerisce il nome, infatti, un deumidificatore è in grado di trattare l’aria di una stanza al fine di contenere l’umidità in eccesso che può trovarvisi all’interno, e che potrebbe nuocere sia alla fisicità dell’ambiente che all’utente stesso.

L’eccesso di umidità, infatti, non fa altro che predisporre il terreno per la proliferazione di batteri e muffe, che oltre a danneggiare le superfici possono anche creare problemi a livello respiratorio.

Generalmente, dunque, un deumidificatore per la casa è in grado di ridurre notevolmente il livello di umidità all’interno di una casa, portando i valori in un range che oscilla tra il 30% ed il 50% di umidità, ritenuto dagli esperti come “buono”.

Oltre a ciò, comunque, è possibile individuare anche tutta una serie di altri benefici.

 

Benefici deumidificatori per la casa

Nel contesto puramente casalingo all’interno del quale si possono inserire i deumidificatori, dunque, i benefici per la casa che si possono riscontrare con questi strumenti non si legano semplicemente all’annientamento o alla riduzione dell’umidità. Si tratta infatti di dispositivi che, spesso e volentieri, innescano una serie di fattori positivi a catena, che partendo dallo stesso concetto si diramano in più sotto-argomenti.

Benefici deumidificatori per la casa

Tra i benefici più comuni di un deumidificatore per la casa ricordiamo perciò:

  • Prevenzione della muffa: la riduzione potente di umidità limita il rischio della formazione di muffe di vario genere, specialmente quelle nere/verdi;
  • Miglioramento della qualità dell’aria: tanti deumidificatori, nel loro processo principale, purificano anche l’aria. Questo permette all’ambiente di fornire all’utente aria pura, con un netto miglioramento della qualità dell’aria che viene respirata;
  • Protezione di mobili e oggetti: l’umidità eccessiva può facilmente attaccarsi su mobili e oggetti, rovinandoli. L’azione di un deumidificatore impedisce questo attaccamento, generando una protezione anche per oggetti di contorno;
  • Limitazione danni alla struttura: seppur l’umidità sembri un problema da poco, a lungo andare può infilarsi nei muri della casa, e raggiungere la struttura portante. L’azione di un deumidificatore può dunque prevenire la creazione di danni strutturali, che potrebbero compromettere la struttura generale dell’intera abitazione.

 

Deumidificatori a condensazione vs a essiccazione

Prima di lanciarci direttamente all’azione, cercando dunque di vedere come si sceglie un prodotto come questo, è importante per l’utente comprendere le differenze principali tra le due tipologie di deumidificatore più comuni.

In commercio, infatti, è possibile oggi distinguere i deumidificatori a condensazione e quelli ad essiccazione. Si tratta di due varianti molto particolari dello stesso prodotto, che inseguono gli stessi identici obiettivi ma attraverso forme, metodi e funzionalità differenti. Prima di acquistare un qualsiasi deumidificatore, dunque, sarebbe opportuno cercare di comprendere le differenze tra queste due modalità, in maniera tale da farsi trovare pronti.

Quali sono quindi queste differenze?

  • I deumidificatori a condensazione aspirano e trattengono l’aria umida che viene percepita e rintracciata all’interno di un determinato ambiente. Quest’acqua passa dunque attraverso una bobina fredda, nella quale l’umidità viene appunto condensata in acqua. A questo punto del processo, l’aria viene rilasciata più asciutta nell’ambiente, conferendo i risultati di cui abbiamo ampiamente discusso. Questi strumenti sono generalmente consigliati all’interno di ambienti caldi e molto umidi;
  • I deumidificatori ad essiccazione sono detti anche “ad assorbimento”, ed adottano generalmente un materiale assorbente potente, come un sale, per assorbire l’umidità dall’aria che viene catturata. Quando il materiale è saturo, viene rimosso o rigenerato, a seconda del modello di deumidificatore.

 

Deumidificatore per la casa: come scegliere il migliore

Ora che abbiamo finalmente visto un po’ tutto quello che c’è da sapere, in linea generale, sul mondo dei deumidificatori, è arrivato il punto della nostra guida all’acquisto in cui cerchiamo di mettere a frutto tutto quello che abbiamo imparato, sfruttando determinate conoscenze per scegliere il migliore deumidificatore per la propria casa.

Deumidificatore per la casa: come scegliere il migliore

Così come succede con tante altre tipologie di elettrodomestico, infatti, anche quando si parla di deumidificatore non è possibile prendere e comprare un prodotto alla cieca, senza prima valutarne le prestazioni.

Queste prestazioni, tuttavia, andrebbero valutate sempre seguendo un criterio, e mantenendo ben chiaro a mente quello che è l’obiettivo che si cerca di soddisfare con determinati prodotti.

Ecco dunque che sapere come scegliere un deumidificatore passa ovviamente per l’analisi diretta di alcuni specifici fattori, dei dettagli che possono influenzare notevolmente non solo la scelta finale, ma anche il metodo con cui il deumidificatore agirà direttamente nei confronti dell’ambiente circostante.

Per compiere una scelta intelligente anche in questo frangente, dunque, la selezione e l’analisi dovrebbero tener conto di dettagli come la tipologia del deumidificatore, la capacità e le relative dimensioni dell’ambiente, la rumorosità, le funzioni aggiuntive eventualmente smart, il consumo energetico e così via.

Cerchiamo quindi di capire i punti chiave della selezione con i prossimi paragrafi.

 

Tipologia di deumidificatore

Il primo fattore da analizzare quando si ha a che fare con un deumidificatore è proprio quello relativo alla tipologia del deumidificatore stesso. Come abbiamo visto, infatti, esistono almeno due grandi tipologie di deumidificatore, ed entrambe possiedono specifiche caratteristiche che le rendono ottime in determinati contesti, ma fantastiche in altre situazioni ancora.

Quando scegliete, perciò, osservate le tipologie, e mettetele a confronto con il vostro ambiente: è la scelta giusta?

La prima tipologia è appunto quella dei deumidificatori a condensazione, nonché la tipologia più frequente. Come abbiamo visto, per via del loro metodo di cattura dell’aria e di condensazione dell’umidità, questi sono deumidificatori generalmente molto più adatti ad ambienti caldi, ma molto umidi. Sono dunque ottimi per essere posizionati all’interno di un bagno, oppure in una cucina.

Lo stesso ragionamento va dunque condotto nei confronti dei deumidificatori ad essiccazione. In questo caso infatti, adottando un materiale assorbente, possono essere accesi anche a temperature più basse, rendendosi dunque decisamente più adatti ad ambienti più freddi. Alcuni modelli sono progettati per ambienti più grandi e senza troppo calore, come saloni, sale pranzo o corridoi.

 

Capacità e dimensione dell’ambiente

Un altro dei fattori importanti che non deve assolutamente essere sottovalutato è quello che riguarda la capacità del deumidificatore e la dimensione dell’ambiente all’interno del quale va inserito.

Capacità e dimensione dell'ambiente

La capacità è quello specifico valore che identifica le quantità deumidificabili che è possibile raggiungere per ogni 24 ore, sulla base delle sotto-capacità del serbatoio di contenimento dell’acqua e di deumidificazione generale (range di picco). Sostanzialmente, dunque, la capacità viene indicata sotto forma di litri/giorno, e permette di comprendere quanta acqua potrà essere assorbita nel giro di 24 ore.

Generalmente, i deumidificatori per la casa considerabili come “buoni”, offrono una capacità media stimata di almeno 15 litri al giorno di deumidificazione, anche se ovviamente esistono prodotti in grado di andare ben oltre tale range complessivo.

Quando invece si parla di dimensione dell’ambiente, si fa proprio riferimento alla metratura che possiede l’ambiente in cui si dovrà inserire questo deumidificatore, in rapporto alla sua capacità in area. Ogni deumidificatore è infatti capace di deumidificare l’aria fino ad un’ampiezza di area specifica, che può essere espressa in metri cubi o metri quadrati. Quando si analizza questo valore, perciò, bisogna essere coscienti delle dimensioni dell’ambiente in cui dovrà essere inserito il deumidificatore in questione.

In linea generale, i buoni deumidificatori sono in grado di trattare almeno 40 metri quadrati.

 

Rumorosità

Tra i punti fondamentali da non trascurare affatto quando si parla di deumidificatori per la casa troviamo poi la rumorosità. La maggior parte degli elettrodomestici infatti, a prescindere dalla loro funzione principale, sono soliti emettere un rumore di base, influenzato da potenza, tipologia dei motori elettrici installati e così via.

La rumorosità è quindi un fattore presente anche quando si parla di deumidificatori, e per questo rappresenta uno dei punti cardine da valutare assolutamente.

Stiamo parlando di un valore numerico espresso in decibel (abbreviato spesso in “db”) che permette di comprendere quanto, un determinato elettrodomestico, genererà rumore all’interno di una stanza. Visto e considerato che un deumidificatore può, potenzialmente, rimanere acceso tutto il giorno, diventa chiaro come un prodotto rumoroso e forte rischierebbe di infastidire chi frequenta spesso quella stanza.

Proprio per questo, minore è il valore dei decibel, e minore sarà “l’inquinamento acustico” prodotto dalla macchina.

Generalmente, quindi, un buon deumidificatore non supera mai i 45 db complessivi.

 

Funzioni aggiuntive e smart

Per molti utenti, a volte è la comodità a fare la differenza tra un prodotto ottimo ed uno scarso.

Funzioni aggiuntive e smart

Per questi motivi, può essere interessante anche osservare quelle che sono le funzioni aggiuntive e smart incluse con il deumidificatore che state per valutare, in maniera tale da comprendere appieno quelle che sono le opportunità offerte da questo specifico supporto. Le funzioni aggiuntive sono dunque generalmente un plus nei deumidificatori, anche se in certe situazioni possono davvero fare la differenza.

Solitamente, le funzioni aggiuntive più gettonate riguardano la purificazione dell’aria, l’emissione di un getto costante con alette semovibili, timer ed allarme sonoro al riempimento del serbatoio, drenaggio esterno e così via. Ovviamente, maggiore è il numero di funzioni aggiuntive e maggiore potrebbe – potenzialmente – essere il costo richiesto per l’acquisto.

A queste funzioni si somma di solito anche la connettività smart, che permette di associare il dispositivo a uno smartphone attraverso delle apposite applicazioni. Queste funzioni offrono quindi panoramiche e statistiche sulla qualità dell’aria, nonché tutta una serie di impostazioni che possono essere modificate per ottenere dettagli e info sull’ambiente circostante.

 

Design e facilità di trasporto

Tra i punti finali dell’osservazione di un deumidificatore, poi, non dimenticate di controllare e valutare attentamente i dettagli di design e facilità di trasporto.

Spesso e volentieri questi due fattori viaggiano di pari passo, visto e considerato che un deumidificatore disegnato bene è spesso anche un deumidificatore facile da trasportare e spostare tra le varie stanze. Questo perché i più recenti modelli di design permettono di installare, direttamente sulle scocche dei dispositivi, delle speciali maniglie ergonomiche, che facilitano lo spostamento e il trasporto.

Quando state valutando un prodotto di questo tipo, dunque, non sottovalutate questo aspetto: una maniglia posta sulla parte superiore può essere più comoda di una maniglia bassa, mentre è anche vero che moltissimi prodotti non comprendono affatto maniglie, richiedendo semplicemente di essere spinti.

In alcuni modelli poi, un buon design potrebbe ad esempio tradursi nella presenza di un avvolgicavo (utile per l’alimentazione generale) o di un metodo più semplice per l’estrazione della vaschetta di contenimento della condensa.

 

Rapporto qualità prezzo

Infine, l’ultimissimo fattore da considerare quando state per acquistare il vostro deumidificatore riguarda proprio il rapporto qualità/prezzo.

Rapporto qualità prezzo

Nonostante tutte le considerazioni che si possano fare, infatti, tutto diventa inutile se la spesa supera di gran lunga il budget che ci si pone. Proprio per questo motivo, è fondamentale adocchiare i prodotti che, a parità di funzioni e opportunità, si offrono ad un prezzo concorrenziale e piuttosto onesto, che permetta agli utenti di acquistare il proprio deumidificatore senza spendere troppo, o troppo poco.

Acquistare nel giusto range di qualità/prezzo non significa, infatti, comprare un prodotto economico.

Significa scegliere la soluzione che incastra meglio l’offerta ed il prezzo di acquisto, competendo con i concorrenti ma bilanciando la spesa all’offerta funzionale. Questo bilanciamento, ovviamente, può protendere verso un consistente risparmio, ma molto dipende da modello, brand e competizione.

Quando acquistate, dunque, assicuratevi che il deumidificatore che state scegliendo non sia over-priced, e che costi il giusto anche in base alle prestazioni che offre.

 

Consigli per l’installazione e la manutenzione del deumidificatore

Quando si ha a che fare con un deumidificatore, è importantissimo conoscere le tecniche generali iniziali che riguardano l’installazione del prodotto. Installare correttamente un deumidificatore è il primo passo affinché questo possa durare davvero nel tempo, e dunque non si danneggi per un’errata conservazione. Ovviamente, allo stesso tempo è fondamentale seguire i giusti momenti di manutenzione, affinché il deumidificatore possa continuare a funzionare regolarmente.

Vediamo dunque una manciata di consigli utili per l’installazione e la manutenzione del deumidificatore.

Per l’installazione sarà fondamentale considerare:

  • Posizione: durante l’installazione, assicuratevi di posizionare correttamente il deumidificatore, inserendolo al centro dell’area in cui si desidera rimuovere l’umidità. Non andrebbe posto né vicino a pareti né troppo vicino a mobili, per favorire la circolazione dell’aria;
  • Corrente: fornite energia all’apparato attraverso l’apposita presa di corrente;
  • Livello: stabilite il livello di umidità che desiderate raggiungere nel vostro ambiente, utilizzando l’apposito schermo di controllo del dispositivo.

Per quanto riguarda invece la manutenzione, è importante eseguire le seguenti procedure:

  • Svuotamento del serbatoio frequente;
  • Pulizia del filtro dell’aria regolare;
  • Pulizia delle bobine;
  • Igienizzazione e lavaggio delle situazioni.

faq
Domande Frequenti

Staff di Comprissimo

Comprissimo.it è la tua guida fidata per le scelte migliori. Siamo una piattaforma di comparazione dedicata a semplificare le tue decisioni, offrendoti classifiche e recensioni di prodotti e servizi di alta qualità. Il nostro team di esperti lavora instancabilmente per garantirti risparmi di tempo, denaro e problemi, in modo che tu possa fare scelte informate con fiducia.