Torna indietro

Migliori Aspirapolvere: Guida e TOP 10 del 2023

Migliori Aspirapolvere: Guida e TOP 10 del 2023
Indice dell'articolo
Indice dell'articolo

La pulizia degli ambienti interni è, da sempre, una delle componenti fondamentali della vita quotidiana delle persone. D’altronde, prendersi cura di sé stessi passa anche per la cura dell’ambiente in cui si vive, proprio perché in questo si passa la maggior parte del proprio tempo a carte scoperte, senza le mille “maschere” che circondano la vita quotidiana all’esterno.

Una buona qualità della vita è dunque assicurata quando anche la propria casa riesce a presentarsi sempre in maniera pulita ed organizzata: ma come gestire le pulizie nel mondo frenetico di oggi?

L’aspirapolvere è uno strumento tanto tradizionale quanto fondamentale nel settore delle pulizie moderne. Un attrezzo indispensabile all’interno di qualsiasi tipologia di casa, il quale rappresenta un alleato fondamentale nelle pulizie quotidiane leggere e pesanti, contro lo sporco più lieve e contro quello più ostinato, anche grazie all’incredibile varietà di aspirapolveri che è possibile approcciare.

Ad oggi, chiunque abbia a che fare con la gestione di un’abitazione o di una casa, non può assolutamente non considerare l’acquisto di un aspirapolvere: grazie alle decine di tipologie, marche, modelli e funzioni offerte, qualsiasi utente è in grado di trovare la soluzione che più si adatta alle proprie necessità, rispondendo dunque al tipo di sporco che si deve trattare, alle dimensioni dell’ambiente e così via.

Una varietà così ampia, tuttavia, è in grado di mettere in crisi anche il più sicuro degli utenti: sono davvero tantissimi i modelli in circolo presenti sul mercato attuale, e con una scelta così ampia e variegata, può risultare complesso condurre una scelta coerente e che sia davvero efficace nel proprio contesto personale.

Ti rivedi in questa descrizione?

Rimani con noi: stiamo per scoprire i migliori 10 aspirapolvere di questo 2023.

Migliori aspirapolvere per tipologia del 2023

Top 10 migliori aspirapolvere selezionati da Comprissimo.it

Mostra altro

Uno sguardo più da vicino ai nostri 10 migliori aspirapolvere

1
Rowenta CO3035 Vectissimo II

Rowenta Powerline

Rowenta Powerline

Miglior aspirapolvere tradizionale con filo


  • Capacità - 0,9 litri
  • Peso - 6.83 kg
  • Wattaggio - 750 W

Il primo aspirapolvere che consigliamo come miglior soluzione nella nostra classifica dei migliori aspirapolveri, fa riferimento ad un prodotto piuttosto tradizionale, che cerca di unire le tecnologie moderne ad un formato abbastanza “standard” nel mondo delle pulizie, ossia quello con cavo di alimentazione. Il Rowenta Powerline è infatti un aspirapolvere con filo senza sacco, pensato per un approccio multisuperficie in grado di rispondere a diverse esigenze.

Si tratta di un prodotto con elevata potenza di aspirazione, in grado di appoggiarsi su un motore aspirante da 750 W. Questo, unitamente al serbatoio da 0,9 l, lo rende un aspirapolvere adatto alla pulizia di case particolarmente grandi, sfruttando l’efficace raccolta di polvere e particolato attraverso il sistema di aspirazione ciclonico. Questa tecnologia sfrutta infatti l’aspirazione proposta dai cicloni integrati del sistema “Air Force”, che aspirano separando l’aria dal particolato trattato.

Ciò ottimizza i risultati, permettendo al pavimento di rimanere pulito più a lungo del dovuto.

Ottima su superfici dure e piatte, come parquet o piastrelle, quest’aspirapolvere permette di sfruttare delle prestazioni di alto livello anche grazie alla bocchetta di aspirazione frontale, ottimizzata per dei risultati sempre validi e di alta qualità.

Altro punto interessante è dato dalla presenza del kit “Animal Care”, che offre tutti gli accessori necessari per il trattamento e l’aspirazione dei peli di animali domestici. Questo aspetto rende questo prodotto ottimo per chi vive con animali, abbracciando dunque una porzione d’utenza ancora più vasta.

Punto imprescindibile è infine il sistema di filtrazione, che poggiante su un filtro HEPA 14 riesce a rimuovere quasi la totalità degli allergeni presenti nell’aria.

Il serbatoio può essere svuotato in un paio di mosse, con un click.

  • Pro
  • proCavo particolarmente lungo
  • proAdatto a chi possiede animali
  • proMotore efficiente ad alto risparmio energetico
  • Contro
  • controIl cavo potrebbe limitare i movimenti in determinati contesti

2
Dyson Cinetic Big Ball Animalpro 2

Dyson Cinetic Big Ball Animalpro 2

Dyson Cinetic Big Ball Animalpro 2

Miglior aspirapolvere senza sacco a traino


  • Capacità - 0,8 litri
  • Peso - 11.78 kg
  • Wattaggio - 700 W

In seconda posizione troviamo, come ci si poteva aspettare, uno dei brand più noti all’interno del mondo delle pulizie, se non proprio il leader indiscusso – a conti fatti – nel mondo degli aspirapolvere. Nello specifico, in questo caso stiamo parlando del Dyson Cinetic Big Ball Animalpro 2, un particolare aspirapolvere a traino e senza sacco che unisce due componenti provenienti da epoche completamente diverse: la componente del blocco “a traino” e la tecnologia cinetica.

Pensato soprattutto per gli utenti che cercano un prodotto potente, accessoriato e pronto a diverse esigenze, tra i punti forti di questo aspirapolvere troviamo sicuramente l’innovativa tecnologia a sfera. Con prodotti di questo genere, particolarmente ingombranti per via del modulo centrale, può spesso capitare infatti di far cadere o rovesciare il blocco. Il modulo a sfera si raddrizza da solo, permettendo dunque di scongiurare interruzioni di lavoro dovute a cadute accidentali.

Oltre a ciò, comunque, parliamo di un aspirapolvere prestante e potente, con spazzola pneumatica autoregolante per la pulizia di diverse tipologie di pavimento, e l’adattamento al trattamento dei peli di animali, ad esempio. Un prodotto concretamente definibile come un top di gamma, che grazie alla tecnologia cinetica riesce a lavorare su polvere, particolato e particelle microscopiche in maniera definita e chiara, adattandosi a tutti i tipi di pavimenti possibili.

Lo sporco viene intrappolato bene dal doppio sistema di filtraggio, e lo svuotamento del serbatoio risulta – nella fase finale – incredibilmente igienico. Al contrario di altri modelli, che rischiano di rilasciare la polvere aspirata nell’aria, questo rilascia il contenuto del proprio serbatoio in maniera controllata, anche grazie all’assenza di aria in eccesso tra le particelle aspirate.

Grazie al manico a “collo di cigno”, è possibile pulire un po’ dovunque all’interno dei vari ambienti, caratterizzando un prodotto camaleontico e valido per diverse tipologie di utente.

  • Pro
  • proLungo cavo di alimentazione
  • proSistema anti-ribaltamento
  • proAdatto a tutti i tipi di pavimento
  • Contro
  • controParticolarmente costoso

3
Rowenta CO3035 Vectissimo II

Rowenta RO3731

Rowenta RO3731

Miglior aspirapolvere a traino compatto


  • Capacità - 1,5 litri
  • Peso - 3,6  kg
  • Wattaggio - 750 W

In una classifica di questo genere, ovviamente, non potevamo non citare il Rowenta RO3731, un modello di aspirapolvere a traino che prende dal passato e guarda al futuro, senza tuttavia presentare particolari innovazioni. Si tratta della soluzione più adatta per tutti quegli utenti che cercano un aspirapolvere a traino, che sia potente ed al tempo stesso molto compatto da gestire in ambienti non eccessivi.

Il punto forte di questo prodotto è dato dunque proprio dal suo peso specifico, che risulta attestarsi al di sotto dei 4 kg. Questo lo rende ottimo all’utilizzo in piccoli appartamenti, dove si ha la prevalenza di pavimenti soprattutto duri. Questo, tuttavia, non gli impedisce di essere utilizzato anche su tappeti e moquette, dove è possibile impiegare le spazzole e gli accessori integrati nella formula principale.

Sul lato delle prestazioni, dunque, troviamo un motore in grado di raggiungere fino a 750 Watt di potenza in erogazione, che supportano ampiamente quello che è il comparto energetico di aspirazione ciclonica. In un formato così piccolo, dunque, è comunque possibile sfruttare la potenza di questa tecnologia, per migliorare i risultati sul lungo termine.

Grazie al suo cavo da 7,6 metri, inoltre, questo prodotto ha una capacità operativa davvero molto ampia, unendo perciò la semplicità nei movimenti e nell’utilizzo quotidiano ad un parco di azione vasto, che si districa bene anche all’interno di stanze molto ammobiliate.

Interessante anche la varietà di accessori con cui è fornito, la quale si appoggia su spazzola pavimento classica, lancia piatta 2 in 1 e ugello per la tappezzeria.

  • Pro
  • proCompatto e leggero
  • proAspirazione ciclonica
  • proTanti accessori inclusi nella formula
  • Contro
  • controNon adatto a stanze troppo grandi

4
Ariete Vintage

Ariete 2759

Ariete 2759

Miglior aspirapolvere economico con cavo


  • Capacità - 0,5 litri
  • Peso - 2,7 kg
  • Wattaggio - 600 W

Un’altra ottima scelta, se quello che cercate è invece una spesa contenuta per un prodotto con filo, potrebbe essere quella relativa all’Ariete 2759. Si tratta di un aspirapolvere appunto con cavo, che ingloba nella sua formula la tecnologia ciclonica di aspirazione ed una costruzione fisica particolarmente leggera, la quale permette inoltre di condurre un notevole risparmio energetico sia sugli impatti ambientali che sui costi di operatività previsti proprio dal prodotto in questione.

Si tratta di un aspirapolvere che punta molto sull’approccio modulare, caratterizzato da un modello 2 in 1 che permette di utilizzare questo prodotto anche come aspirabriciole.

In generale, comunque, si tratta di un aspirapolvere pensato per le pulizie quotidiane, con un buon livello di potenza accentuato dall’impianto ciclonico. L’apparato si concentra dunque sull’eliminazione precisa di polvere, batteri, acari e sporco generalizzato, potendo lavorare anche su una moltitudine di superfici differenti grazie alle varie spazzole incluse nella confezione principale. La spazzola multiuso, ad esempio, permette di lavorare su cotto, marmo, gres porcellanato e ceramica (ma anche tappeti e simili).

Altra spazzola interessante è quella che ingloba le luci a led: questa spazzola motorizzata, oltre ad offrire una fonte di illuminazione aggiuntiva, è pensata per eliminare lo sporco più ostinato dalle superfici, ma anche per trattare i peli di animali senza creare i fastidiosi – ma tipici – grovigli sulla spazzola.

La lunghezza del cavo non è propriamente il massimo, anche se tale difetto viene bilanciato da un ottimo sistema di filtrazione, che punta ad una qualità dell’aria eccellente ed ottimizzata per chi soffre di allergie alla polvere.

  • Pro
  • proModello 2 in 1
  • proAdatto a tanti tipi di superficie
  • proFiltro potente ed efficace
  • Contro
  • controCavo lungo soli 5 metri

5
Hoover F38PQ

Hoover FD22RP011

Hoover FD22RP011

Miglior aspirapolvere senza filo


  • Capacità - 0,7 litri
  • Peso - 2,2 kg
  • Wattaggio - 22 W

La nostra classifica dei migliori aspirapolvere generici prosegue con l’analisi del modello Hoover FD22RP011, un particolare modello di aspirapolvere che si inserisce in questa classifica come la miglior soluzione per il trattamento degli ambienti completamente wireless. Si tratta infatti di un aspirapolvere senza filo, con un’autonomia da 25 minuti ed un impianto modulare che permette di utilizzare questo strumento in diversi modi all’interno di una singola sessione di pulizia.

Parliamo dunque di una scopa e aspirapolvere portatile, concepita per essere un attrezzo di comfort, comodo e semplicissimo da usare ogni qualvolta se ne presenti il bisogno.

L’impianto energetico è supportato da una serie di batterie al litio, con tensione a 22V, le quali garantiscono un’autonomia generale di circa 25 minuti dal momento in cui si accende. Le ricariche sono comunque sistemate all’interno di tempistiche molto brevi, permettendo così di adottare lo strumento in qualsiasi momento se ne presenti la necessità.

Oltre al parco energetico, comunque, i vantaggi sono dettati anche da un buon impianto prestazionale, dato anche dalla serie di accessori inclusi nella dotazione di base. Grazie alla mini-turbo spazzola, ad esempio, questo modello è in grado di trattare il particolato complesso, gestendo bene anche i peli degli animali domestici.

Si tratta dunque di un prodotto pensato più per le pulizie quotidiane, di livello ordinario, che grazie alla forma snella e leggera della scocca principale risulta ottimo per raggiungere luoghi particolarmente complessi.

  • Pro
  • proSenza filo
  • proBatteria potente
  • proLeggero e compatto
  • Contro
  • controLa batteria non è sufficiente per pulizie molto profonde

6
Ultenic U10 PRO

Ultenic U10 PRO

Ultenic U10 PRO

Miglior aspirapolvere con filtrazione a 5 fasi


  • Capacità - 0,8 litri
  • Peso - 2,7 kg
  • Wattaggio - 400 W

Con la proposta di Ultenic, ci troviamo di fronte ad un aspirapolvere per la casa che appartiene ad un brand non noto come lo sono gli altri che abbiamo già visto all’interno di questa guida. Nello specifico, l’Ultenic U10 PRO è un aspirapolvere avanzato di medio-gamma, pensato e strutturato per rispondere alle esigenze di utenti che cercano qualcosa di stabile, dal design diverso dal solito e dotato di supporto interessante.

Si tratta di un aspirapolvere che si adatta a diversi generi di superficie, grazie anche al motore generico alimentato da una potenza di 400 W. Grazie a questo, si arriva ad una potenza di aspirazione da 30.000 PA a potenza massima, rendendosi dunque perfetto per l’aspirazione dei peli di animali domestici, briciole, polvere e particolato di varie dimensioni, alle quali l’aspirapolvere si può adattare grazie alle spazzole incluse nella confezione principale.

Uno dei punti forti dell’esperienza con questo aspirapolvere è data comunque dalla filtrazione a 5 fasi, che permette di ottenere risultati concreti ed ottimali in qualsiasi situazione. Tale contesto di filtrazione permette di catturare correttamente fino al 99% di polvere, polline e allergeni, catturando particolato fine fino a 0,3 micron di dimensioni. Questo permette di trattenere lo sporco in maniera intelligente e potente, rilasciando al contempo aria pulite nell’ambiente dove è stata eseguita la pulizia.

Parliamo poi di un aspirapolvere a batteria, con un’autonomia generale di circa 35 minuti. Questi sono raggiungibili solo sfruttando la modalità di aspirazione meno potente. Toccando le vette più alte di potenza, infatti, l’autonomia scende a circa 13 minuti totali, impiegando però un livello di energia davvero importante.

  • Pro
  • proSenza filo e con batteria potente
  • proDue velocità
  • proSistema di filtrazione a 5 fasi
  • Contro
  • controL'autonomia, in modalità max, si riduce di molto

7
Amazon Basics 15KC-71EU4

Amazon Basics 15KC-71EU4

Amazon Basics 15KC-71EU4

Miglior aspirapolvere economico


  • Capacità - 1,5 litri
  • Peso - 5,35 kg
  • Wattaggio - 700 W

Solitamente, quando si parla di aspirapolveri, i brand che vengono citati sono un po’ sempre i soliti. Nonostante ciò, inserire nella nostra classifica finale anche l’aspirapolvere 15KC-71EU4 di Amazon Basics non è stato difficile, in quanto si è rivelato essere un prodotto estremamente valido e pronto a decine di situazioni differenti. Parliamo di un aspirapolvere cilindrico, potente e versatile, il quale sfrutta una tecnologia di conservazione dello sporco senza sacchetto.

Parliamo infatti di un aspirapolvere a traino, che per la sua categoria di riferimento risulta essere comunque piuttosto leggero. La versatilità si nota già dal parco di superfici sulle quali questo prodotto è in grado di operare con tranquillità: pavimenti duri di vario genere, come piastrelle, parquet, marmo e gres, ma anche tappeti e tappezzerie di vario tipo.

In termini di prestazioni, dunque, parliamo sicuramente di un buon prodotto, con un motore da 700 W ed un contenitore generale da 1,5 l.

L’aspirazione è completamente regolabile: grazie alla bocchetta a tripla azione, infatti, è possibile modificare il tipo di aspirazione semplicemente attraverso una manopola, adattando il trattamento dunque sia ad aspirazioni di particolato sottile che a quelle di sporco e polvere di dimensioni notevolmente più ampie e grandi.

Grazie all’impiego di un filtro hepa 12 – completamente lavabile – questo aspirapolvere cattura e trattiene oltre il 99,5% delle particelle, migliorando la qualità dell’aria in uscita e favorendo un ambiente confortevole ed incredibilmente vivibile.

  • Pro
  • proCosto abbordabile
  • proPrestazioni interessanti
  • proAspirazione regolabile
  • Contro
  • controNessuna particolare funzione speciale

8
Electrolux Chillflex PRO 11

Electrolux

Electrolux

Miglior aspirapolvere con sacco


  • Capacità - 3,5 litri
  • Peso - 3,7 kg
  • Wattaggio - 600 W

All’interno della nostra classifica non poteva di certo mancare l’attuale migliore aspirapolvere dotato di tecnologia a conservazione con sacco. L’Electrolux EEG41lW è infatti un aspirapolvere con sacco che punta tutto della propria esperienza sulla proposizione di prestazioni efficaci e funzionali, con una potenza generale attestata sulle 800W ed una buona riuscita su diverse tipologie di pavimento, le quali vanno da quelle più dure e resistenti a quelle più delicate.

Tra i punti forti dell’esperienza con questo aspirapolvere citiamo sicuramente la presenza di tanti accessori nella confezione, i quali permettono di allargare le opportunità e le opzioni semplicemente sostituendo un pezzo con l’altro. Tra questi ricordiamo ad esempio la bocchetta per fessure, quella per gli imbottiti e il pennello per mobili, che permettono perciò di approcciare anche vari complementi di arredo sparsi per la casa. In questa maniera si raggiunge facilmente ogni angolo della stanza, lavorando bene su superfici solide e tessuti.

Dal design compatto e maneggevole, questo aspirapolvere agevola i movimenti grazie ad un impianto con ruote fluide, il quale punta tutto su un peso concorrenziale nonostante le caratteristiche principali, che di solito contraddistinguono dei prodotti incredibilmente ingombranti o pesanti da spostare. Questa è invece una soluzione comoda, adattabile a diverse situazioni e diversi ambienti di casa.

Una delle chicche più interessanti è data poi dalla presenza della spazzola Turbo, la quale è ottimizzata per l’aspirazione di peli e capelli anche dalle fibre più ostiche e resistenti dei tappeti. Ciò rende questo aspirapolvere perfetto per chi cerca qualcosa di completo, nonché per chi vive con degli animali domestici.

  • Pro
  • proSpazzola turbo per i peli
  • proTanti accessori
  • proPotente e leggero
  • Contro
  • controOgni tanto sarà necessario acquistare i sacchi di ricambio

9
Miele Classic C1 Junior

Miele Classic C1 Junior

Miele Classic C1 Junior

Miglior aspirapolvere per la tappezzeria


  • Capacità - 4,5 litri
  • Peso - 6 kg
  • Wattaggio - 800 W

Alla nona posizione della nostra classifica dedicata ai migliori aspirapolvere troviamo dunque il Miele Classic C1 Junior, uno speciale aspirapolvere a traino con sacco che si distingue dagli altri prodotti visti oggi proprio per la sua capacità coerente di trattare elementi di tappezzeria in maniera delicata e potente. Parliamo di un aspirapolvere con un motore da 800W, il quale sfrutta la potenza di un magico filtro Air Clean per assorbire correttamente germi, batteri e acari da superfici prevalentemente dure.

Il punto forte di questo prodotto è dunque dato sicuramente dalla sua bocchetta multisuperficie, la quale è concepita proprio per conferire allo strumento la capacità di lavorare ed adattarsi bene un po’ a tutte le richieste dei vari materiali di terreno. Questo rende l’aspirapolvere in questione perfetto per il trattamento di pavimento in parquet, gres, laminato o piastrelle, offrendo il meglio delle prestazioni anche su elementi come i tappeti e la moquette.

Per essere un aspirapolvere a traino, inoltre, risulta essere un modello particolarmente leggero, adatto dunque anche a case grandi e con tante stanze da trattare.

Grazie ad un cavo di ben 9 metri, delle ruote scorrevoli ed una fornitura di accessori intelligente, questo prodotto si attesta come uno dei più comodi sul mercato, nonostante la sua struttura suggerisca il contrario.

  • Pro
  • proAdatto a moquette e tappeti
  • proCavo di 9 metri
  • proAccessori inclusi
  • Contro
  • controDesign un po' obsoleto

10
Rowenta CO3035 Vectissimo II

Rowenta RO4871

Rowenta RO4871

Miglior aspirapolvere easy brush


  • Capacità - 2,5 litri
  • Peso - 5,92 kg
  • Wattaggio - 550 W

Infine, per concludere la nostra rassegna di aspirapolvere migliori per questo 2023, citiamo come soluzione anche il Rowenta RO4871 Compact Power, un particolare aspirapolvere che, nella sua semplicità, rappresenta un’ottima scelta se si guarda soprattutto al rapporto qualità/prezzo. In questo caso parliamo nuovamente di un aspirapolvere a traino, questa volta ciclonico e senza sacco, il quale è in grado di offrire risultati che siano soprattutto duraturi.

La sua particolarità è dunque quella di lavorare molto bene su pavimentazioni di tipo duro, costituendo una buona soluzione per chi vive in appartamento o case singole senza terreno. La struttura senza sacco, tra l’altro, favorisce un buon livello di manutenzione, molto semplice ed immediata, semplificata da un’interfaccia user friendly ed a prova di intelligenza.

La chicca di questo prodotto è sicuramente data dalla presenza della spazzola Easy Brush, la quale è pensata per pulire mobili, superfici delicate o zone complesse da raggiungere con la bocchetta principale dello strumento.

Grazie al tubo di aspirazione telescopico, questo aspirapolvere arriva davvero ovunque, semplificando qualsiasi operazione di pulizia.

  • Pro
  • proSemplice ed immediato nell'utilizzo
  • proSpazzolina easy brush inclusa
  • proSvuotamento semplificato
  • Contro
  • controNessuna funzione aggiuntiva

Tabella di comparazione dei migliori aspirapolvere

trofeo
1
trofeo
2
trofeo
3
Capacità0,9 litri0,8 litri1,5 litri0,5 litri0,7 litri0,8 litri1,5 litri3,5 litri4,5 litri2,5 litri
Peso6.83 kg11.78 kg3,6  kg2,7 kg2,2 kg2,7 kg5,35 kg3,7 kg6 kg5,92 kg
Wattaggio750 W700 W750 W600 W22 W400 W700 W600 W800 W550 W
Rumore65 db80 db79 db64 db70 db65 db78 db80 db79 db75 db
FiltroPannoIntegratoSchiumaFiltro HEPAPannoFiltro HEPAFiltro HEPASaccoAir CleanSchiuma
Mostra altro

Filtraggio e igiene: cosa valutare

Quando si parla di aspirapolveri e dei loro elementi principali, spesso gli utenti tendono a confondersi, focalizzando l’attenzione su dei dettagli che sì, sono importanti, ma che comunque non rappresentano davvero il punto cruciale sul quale l’attenzione dovrebbe essere rivolta. Nel caso di qualsiasi genere di aspirapolvere, infatti, sono filtraggio e igiene a dover essere considerati come prima cosa, ma perché?

L’aspirapolvere è uno strumento che ha un solo obiettivo: pulire l’ambiente in cui viene adoperato, con lo scopo finale di migliorare notevolmente la qualità della vita delle persone proponendo loro un ambiente pulito, impeccabile e sicuro. Gli aspirapolvere sono infatti in grado di trattare polvere, batteri, acari e germi in maniera molto attenta, proprio sfruttando i sistemi di filtrazione e di igiene che includono.

Per questo motivo, sarebbe opportuno verificare che l’aspirapolvere in questione contenga un filtro hepa.

Il filtro hepa è un un filtro ad alta efficienza – o assoluto – per gas e fluidi, classificato con numeri per identificare il livello di filtraggio del dispositivo. I filtri hepa sono composti da foglietti filtranti che hanno il compito di bloccare le particelle aspirate che potrebbero essere inquinanti o nocive per la salute, reimmettendo poi in circolo l’aria aspirata priva di tali elementi.

Questo, oltre a pulire meglio, favorisce un ambiente più sano per le persone che lo vivono, migliorando dunque la qualità della vita generale.

Quando scegliete un aspirapolvere, prestate molta attenzione ai sistemi di filtraggio e igiene, cercando di inquadrare quelle che sono le fasi di filtrazione proposte e il tipo di aspirazione.

Un buon aspiratore propone un filtro hepa H13/14, con filtrazione ed aspirazione fino a 0,4 micron.

 

Gli accessori e le spazzole dell’aspirapolvere

Un’altra caratteristica molto importante degli aspirapolvere, più in generale rispetto a quanto abbiamo visto prima, è data dalla presenza di accessori e spazzole nella confezione di vendita.

Gli accessori e le spazzole dell'aspirapolvere

La maggior parte degli aspirapolvere, infatti, offre all’utenza una gamma di accessori aggiuntivi, oltre al semplice aspirapolvere, i quali sono pensati proprio per migliorare determinate caratteristiche di lavoro che altrimenti, in solitaria, l’aspirapolvere non riuscirebbe a completare in autonomia. Un buon aspirapolvere, perciò, include almeno una dotazione minima di accessori, che possa estendere anche di poco la portata operativa della macchina verso materiali, tessuti o superfici diverse da quelle operabili con la spazzola principale.

Tra gli accessori più comuni ricordiamo:

  • Spazzola per pavimenti: la spazzola principale progettata per pulire pavimenti duri come legno, piastrelle o laminato. Si tratta dell’elemento principale, fornito sempre di default nei pacchetti base;
  • Spazzola per tappeti: una spazzola progettata per affrontare i tappeti, spesso dotata di setole più lunghe o motorizzata per affrontare la sporcizia più profonda. In certi casi, le setole possono essere regolate per affrontare la pulizia di tappeti a fronde lunghe o corte;
  • Spazzola a lama: utile per la pulizia di fessure e spazi ristretti, come sotto i mobili o lungo i battiscopa;
  • Spazzola per parquet: una spazzola più delicata, progettata specificamente per pulire pavimenti in legno. Al differenza della spazzola generale, in questo caso parliamo di un attrezzo dedicato esclusivamente a questo trattamento, in grado di penetrare tra le fenditure tipiche del legno senza fare danni;
  • Bocchetta per fessure: una piccola bocchetta a forma di lancia per raggiungere gli angoli, le fessure o altri spazi stretti e difficili da raggiungere.

In determinati casi, le confezioni contengono in aggiunta anche determinate spazzole motorizzate specifiche, che possono essere utili alla rimozione dei peli di animali e simili.

Gli accessori sono fondamentali per estendere la portata del proprio aspirapolvere nei confronti di altre opportunità.

 

Come scegliere il migliore aspirapolvere

Ora che abbiamo chiara l’idea di un aspirapolvere, è giunto il momento di organizzarsi, di mettersi all’opera per scoprire come scegliere il migliore aspirapolvere sulla base delle proprie esigenze. Nel corso delle nostre guide, abbiamo spesso visto come una manciata di fattori possa influenzare notevolmente il processo di scelta, anche se ciò non vale per gli aspirapolvere.

Come scegliere il migliore aspirapolvere

In questo caso, infatti, più che di “una manciata di fattori”, si parla più di 10 punti da considerare, tutta una serie di dettagli e fattori che possono determinare la scelta di un prodotto piuttosto che di un altro. In questo caso, più che in altre situazioni, è perciò essenziale cominciare l’analisi dalla corretta comprensione delle proprie esigenze, partendo da quelli che sono i bisogni della propria casa e dei propri spazi.

L’analisi potrà dunque proseguire con la scelta del tipo di aspirapolvere – sempre sulla base di ciò che servirà davvero – comparando e mettendo a confronto valori come potenza, prestazioni, sistemi di filtrazione, facilità d’uso e manutenzione.

In certi casi potrebbe essere importante anche valutare l’autonomia del prodotto, gli accessori resi disponibili e le funzioni aggiuntive, così come il rapporto qualità prezzo, la garanzia, l’assistenza e le recensioni degli utenti.

Un processo lungo, ma più semplice di quanto sembri.

 

Identificare le proprie esigenze

Per scegliere correttamente il migliore aspirapolvere da acquistare, bisogna partire dalla definizione di un punto cruciale: le proprie esigenze. Le necessità dell’utente e dell’ambiente che deve trattare sono infatti un punto focale nella fase di scelta, proprio perché permettono di identificare meglio quelli che sono i prodotti che rispondono a quei determinati bisogni.

Facendo degli esempi pratici, dunque: poniamo ad esempio una casa dalle stanze molto piccole, poco ammobiliate e con superfici dure quasi sempre dello stesso genere. In questo caso, un aspirapolvere a traino ciclonico potrebbe essere una buona scelta, anche con filo o con tecnologia a sacco. Questo permetterebbe di risparmiare, avendo comunque un prodotto rispondente alle esigenze.

Se, invece, la casa da trattare fosse dotata di stanze particolarmente ampie, anche ricche di mobili o con tanti tipi di tappezzeria e complementi di arredo, sarebbe opportuno optare sicuramente per un prodotto senza fili, modulare e con tecnologia ciclonica, che includa al tempo stesso gli accessori giusti per lavorare sulla tappezzeria e sulle mensole.

Un altro esempio?

Chi vive con animali domestici dovrebbe prediligere strumenti con spazzole turbo, oppure scegliere un robot aspirapolvere per peli di animali domestici,  in grado di trattare i peli dei nostri amici a quattro zampe senza la generazione di grovigli.

Tra le esigenze è possibile considerare il prezzo.

Si tratta di tutta una questione di bisogni.

 

Tipo di Aspirapolvere

Una volta inquadrate le esigenze da soddisfare, si può cominciare a valutare il tipo di aspirapolvere da scegliere. Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, l’utente può scegliere davvero tra tutta una serie di aspirapolveri, i quali rispondono a determinati bisogni con le loro caratteristiche intrinseche. Riassumiamo dunque velocemente i punti cardine a cui rispondono le varie tipologie, definendo per cosa sono utili i vari modelli:

Tipo di Aspirapolvere

  1. Con e senza filo:
    • Con filo: aspirapolvere generale dall’utilizzo prolungato, senza il limite della durata della batteria. Solitamente offrono una potenza costante, che non subisce determinati cali di energia dovuto allo scemare della batteria. Gli aspirapolvere con filo sono ottimi in spazi non troppo grandi e in case con poche stanze trattabili;
    • Senza filo: dispositivi ovviamente più maneggevoli e flessibili, perfetti per una pulizia più rapida di stampo quotidiano. Adatti a spazi piccoli e grandi, dove si manifesterebbero dei problemi di natura tecnica o fisica nella gestione di un lungo cavo di alimentazione;
  2. Ciclonico:
    • Aspirapolvere progettati per sfruttare la forza centrifuga per separare polvere e detriti aspirati dall’aria immessa nel circolo. Possono essere più efficienti nel mantenere la potenza di aspirazione nel tempo, senza dover sostituire sacchetti di conserva;
  3. Con sacco:
    • Gli aspirapolvere con sacco sono spesso più igienici degli altri modelli, poiché il sacchetto può essere chiuso e smaltito dall’utente senza che questi entri in contatto con la polvere. Tendono ad essere più adatti per chi soffre di allergie, anche se caratterizzano una spesa costante nel tempo;
  4. A traino:
    • Solitamente più potenti e versatili, adatti per la pulizia di grandi superfici. Sono dotati di un design trainabile, con un cavo di alimentazione più lungo. Sono pesanti e spesso ingombranti, inadatti a chi si affatica velocemente;
  5. Robot:
    • Soluzione hands-free, adatta per chi ha poco tempo per pulire la propria casa per esigenze di lavoro o studio. Sono progettati per navigare autonomamente e pulire i pavimenti senza la necessità di un intervento umano diretto, se non per refill e manutenzione.

 

Potenza e Prestazioni

Nell’ambito della selezione di un aspirapolvere, non è possibile pensare di completare un acquisto definitivo senza considerare aspetti come potenza e prestazioni. Questi valori permettono di comprendere il modo in cui, il prodotto in questione, si comporta effettivamente nei confronti di superfici, sporco e zone da trattare.

Potenza e Prestazioni

Potenza e prestazioni vanno di pari passo, e devono essere valutate in simultanea.

La potenza di aspirazione definisce il valore critico di energia che l’aspirapolvere impiega per lavorare nei confronti di polvere e sporco generale. La potenza di aspirazione è spesso indicata in Air Watt, dove la didascalia indica proprio la potenza diretta dell’aria che aspira i componenti dal terreno. Questo valore, seppur simile, è differente dal wattaggio (indicato in W), che esprime invece il dispendio energetico prodotto dalla macchina per funzionare (quello che determina i costi in bolletta).

Wattaggio alto, tuttavia, non indica per forza un aspirapolvere più potente.

Volendo dare delle indicazioni medie, perciò un buon aspirapolvere – con una potenza media valida – si attesta su valori tra i 100AW e i 500 W minimi: a salire, parliamo di potenze molto interessanti, relative a prodotti di fascia quasi alta. Focalizzate comunque l’attenzione su AW e Pa (Pascal), per comprendere la potenza di aspirazione diretta.

Parlando di prestazioni, invece, queste identificano il modo in cui un aspirapolvere si comporta nei confronti di determinate superfici, tipologie di sporco e simili. All’interno della categoria delle prestazioni bisogna perciò considerare la filtrazione (che esamineremo a breve), la capacità del serbatoio o del sacco, la dispersione acustica (la rumorosità) e l’efficacia dell’aspirazione diretta nei confronti di particolato di varie dimensioni.

Nelle prestazioni possono rientrare anche le valutazioni di dettagli come eventuali funzionalità aggiuntive (soprattutto nei modelli top di gamma) e di accessori presenti in confezione, che possono appunto migliorare l’approccio nei confronti di determinate situazioni. Abbiamo parlato della loro importanza nei paragrafi precedenti.

Solitamente, purtroppo, le prestazioni sono indicate in maniera vaga, e si scoprono solo ad acquisto terminato.

 

Sistema di Filtrazione

Altro punto fondamentale da non trascurare assolutamente quando si parla di aspirapolveri è quello del sistema di filtrazione. Il sistema di filtrazione riguarda la capacità dell’aspirapolvere di filtrare l’aria che viene appunto aspirata, e di trattenere le particelle con acari, germi, batteri e polvere sottile all’interno della macchina, senza dunque espellerla di nuovo nell’ambiente durante il ricircolo.

Buona parte dell’aria che viene aspirata da un aspirapolvere, infatti, viene spesso reimmessa in circolo, e tale re-immissione deve essere condotta con un certo criterio.

Quando si valuta un aspirapolvere, perciò, valutate con attenzione i componenti del sistema di filtrazione, focalizzando l’attenzione su:

  • Filtro HEPA: si tratta dello standard europeo per il filtraggio particellare, altamente raccomandato soprattutto a coloro che soffrono di allergie particolari alla polvere. Questi filtri sono progettati per trattenere particelle molto piccole, inclusi allergeni come polline e acari della polvere;
  • Efficienza del Filtro: l’efficienza del filtro dev’essere considerata e valutata in base alla sua capacità di trattenere particelle di diverse dimensioni. Un filtro efficiente può catturare anche le particelle più piccole, migliorando notevolmente la qualità dell’aria. Solitamente, l’efficienza viene indicata sulla confezione esprimendo le dimensioni più piccole che il filtro è in grado di intrappolare (spesso parliamo di micron);
  • Facilità di Sostituzione: sarebbe utile controllare anche quanto sia facile sostituire o pulire il filtro. Alcuni modelli consentono di lavare i filtri, mentre altri richiedono la sostituzione regolare. Una manutenzione agevole contribuirà a mantenere le prestazioni sensate e coerenti con le capacità della macchina.

 

Facilità d’Uso e Manutenzione

Come molti potranno ovviamente immaginare, un buon aspirapolvere non rimane per sempre operativo come appena uscito dalla fabbrica. Nel corso del tempo avrà bisogno infatti di una corretta manutenzione, la quale dev’essere associata ad una coerente facilità d’uso generale della macchina.

Partendo da quest’ultimo fattore, infatti, sappiamo come le pulizia siano generalmente dei momenti noiosi nella vita delle persone, e come avere a che fare con uno strumento complesso possa peggiorare ulteriormente la situazione. Proprio per questo motivo, l’aspirapolvere dev’essere costruito per essere facile da usare, intuitivo in forma e funzioni, proponendo un design snello, comprensibile e non articolato.

Facilità d'Uso e Manutenzione

Sostanzialmente, deve permettere a qualsiasi genere di utente di potersi interfacciare con la macchina in questione, facilitando le operazioni di accensione, spegnimento, pulizia e così via. Deve rendere semplici anche le tecniche per la sostituzione degli accessori, per il ricambio di filtro e sacchetti, così come di svuotamento del serbatoio e plug della batteria (quando presente).

Contemporaneamente, la semplicità si vede anche nella manutenzione richiesta.

Di cosa ha bisogno l’aspirapolvere, ogni volta che si conclude un ciclo di pulizia?

Scegliere il prodotto più consono anche rispetto al tempo che potete dedicare alla manutenzione, in maniera tale che si possa mantenere sempre potente ed efficiente.

 

Autonomia (per aspirapolvere senza fili)

Nel caso degli aspirapolvere senza fili, abbiamo visto come questi siano alimentati da un parco batteria di livello sempre differente, il quale è in grado di garantire al modello diversi minuti di autonomia. In questo specifico caso, è fondamentale valutare la durata della batteria durante le fasi di pulizia, in maniera tale da selezionare un prodotto solo nel momento in cui permette effettivamente di coprire tutta (o almeno la maggior parte) l’area da trattare.

Autonomia (per aspirapolvere senza fili)

Sul mercato è possibile trovare prodotti con autonomie molto diverse tra loro: si parte da un minimo di 20/25 minuti, fino ad arrivare anche a prodotti con oltre i 45 minuti di autonomia.

Ovviamente, quelli con autonomia maggiore sono consigliati a persone che hanno tante stanze da trattare in una singola sessione, o che comunque hanno a che vedere con spazi che richiedono più tempo per essere puliti. Al contrario, un’autonomia ridotta costringerebbe l’utente ad interrompere il processo di pulizia, dovendo ricaricare la batteria per ricominciare.

 

Rapporto Qualità-Prezzo

Tra gli elementi finali dell’analisi e valutazione per la scelta di un aspirapolvere troviamo dunque il rapporto qualità/prezzo. Questo è un valore molto personale, spesso e volentieri, segnalato da clienti e recensori in base all’esperienza diretta con determinati prodotti. Questo indica dunque quanto un aspirapolvere sia conveniente mettendo a paragone i costi richiesti con le prestazioni effettivamente garantite, permettendo al cliente finale di valutare la ricetta complessiva anche in base alle proprie esigenze economiche.

Per fortuna, il mercato è vasto abbastanza da offrire opzioni di acquisto possibili un po’ per tutti i portafogli: è possibile trovare prodotti ampiamente economici, ma comunque prestanti sotto diversi punti di vista.

Contemporaneamente, è anche possibile affidarsi ad aspirapolvere molto più costosi, i quali però assicurano prestazioni più elevate della media e risultati migliori.

 

Garanzia e Assistenza del produttore

Per fortuna, molti dei prodotti di questo genere non sono venduti casualmente.

Quando scegliete il vostro aspirapolvere preferito, state molto attenti all’eventuale presenza di una garanzia e di un servizio di assistenza direttamente dal produttore. Questi due elementi permettono infatti di essere sicuri quando si spendono molti soldi, sapendo infatti che – in caso di necessità improvvise – l’assistenza sarà pronta ad intervenire per sistemare il problema.

Generalmente, gli aspirapolveri comuni vengono venduti con una garanzia minima di 2 anni, fornendo servizi di assistenza completi che conducono l’utente direttamente al produttore dell’aspirapolvere.

State attenti ad acquistare prodotti senza garanzia, in quanto in caso di problemi sarà difficile raggiungere un’assistenza dedicata.

 

Opinioni e recensioni degli utenti

Infine, l’ultimissimo tassello da valutare riguarda le opinioni e le recensioni degli utenti.

Le recensioni degli utenti permettono infatti di comprendere qual è l’opinione dell’utenza nei confronti di un determinato prodotto, senza dunque passare per i classici elogi che un produttore fa del proprio prodotto. Ecco dunque che le opinioni diventano importantissime, in quanto sono in grado di evidenziare le criticità ed i problemi riscontrati senza filtri, parlando per esperienza diretta.

Al di là dei problemi, le recensioni possono essere utili anche per comprendere se, effettivamente, il prodotto rispetta le proposizioni che offre agli utenti dalle schede prodotto, e se dunque rimane fedele alla propria descrizione.

Quando acquistate online, dunque, non dimenticate mai di dare un’occhiata alle recensioni.

Staff di Comprissimo

Comprissimo.it è la tua guida fidata per le scelte migliori. Siamo una piattaforma di comparazione dedicata a semplificare le tue decisioni, offrendoti classifiche e recensioni di prodotti e servizi di alta qualità. Il nostro team di esperti lavora instancabilmente per garantirti risparmi di tempo, denaro e problemi, in modo che tu possa fare scelte informate con fiducia.

faq
Domande Frequenti