Torna indietro

I cani possono mangiare le castagne? Ecco quante e come

I cani possono mangiare le castagne? Ecco quante e come
Indice dell'articolo

Con l’arrivo dell’autunno e della stagione fredda che caratterizza il periodo antecedente il Natale, arrivano sulle tavole degli Italiani gli elementi che più caratterizzano questa stagione: le castagne.

Le castagne, oltre che essere un frutto ottimo sia per grandi che per piccini, è anche un ottimo snack per i nostri amici a quattro zampe, i cani. Ovviamente, prima di dare una castagna al proprio cane, è necessario seguire tutta una serie di accorgimenti specifici, i quali sono fondamentali per garantire il corretto sviluppo della commestibilità senza alcun tipo di intoppo o problematica.

Ma perché le castagne possono essere utili?

Dall’omega 3 all’omega 6, le castagne aiutano a mantenere un buon tenore della pelle e del pelo, mantenendolo folto e lucente. Donano anche dei benefici a livello circolatorio, giovano al sistema nervoso e all’intestino.

Naturalmente, così come per qualsiasi altro cibo o frutto destinato alla consumazione principalmente umana, è necessario che la castagna venga data al proprio cane nelle giuste quantità, in modo da non creare problemi a livello intestinale o contribuire all’aumento del peso (in quanto le castagne sono un alimento molto calorico).

Prima di introdurre un nuovo alimento nella dieta del proprio cane, sarebbe perciò importante parlarne con il proprio veterinario, in modo da poter prima condurre degli esami e scoprire la presenza di eventuali intolleranze o allergie alimentari.

In questo articolo scopriremo se il cane può, effettivamente, mangiare le castagne, la quantità esatta da potergli somministrare, i loro effetti sulla salute e vedremo insieme le differenze tra una castagna ed una castagna matta.

 

Come possono mangiare le castagne i cani?

Partiamo rispondendo direttamente al quesito principale: i cani possono mangiare le castagne, ma non prima di aver rimosso il riccio e la buccia della castagna. Questo è un passo fondamentale, in quanto permette di non causare alcun problema a livello respiratorio, o lesioni al cavo orale o al tratto digerente del proprio cane. La buccia è infatti particolarmente spessa, e potrebbe essere pericoloso.

Come possono mangiare le castagne i cani?

I cani, in generale, possono mangiare le castagne in qualsiasi modo, crude o cotte, l’importante è che queste vengano prima private da tutto ciò che potrebbe rappresentare un problema al proprio cane, per poi spezzare la castagna e somministrarla in pezzettini.

I cani tendono a mangiare sempre ciò che hanno davanti, non sempre pensano a dividere prima l’alimento per poi mangiarlo, soprattutto se si tratta di un frutto così piccolo come la castagna. Dunque, per evitare che il proprio cane possa soffocare per via di una castagna intera, è bene darla in piccoli pezzetti.

Nel caso in cui si stia per somministrare una castagna cotta è importantissimo che sia priva di sale, che potrebbe disidratare il cane o anche causare diarrea. Nel caso in cui ciò dovesse succedere, bisognerà assicurarsi che il cane beva molta acqua, in modo da mantenersi idratato.

Preferisci uno snack più tradizionale che sia pieno di vitamine e sali minerali? Prova queste crocchette, il tuo amico a quattro zampe le adorerà:

Crocchette Reico

Scopri le crocchette per cani Reico

 

Cosa fanno le castagne ai cani?

Le castagne hanno molte proprietà benefiche e fibre: evitando l’abuso, possono solo fare del bene all’organismo, ma è anche così per i cani?

Che effetto fanno le castagne ai cani? Scopriamolo insieme:

  • Le castagne sono ricche di energie e contribuiscono alla formazione di globuli rossi;
  • Sono un’ottima fonte di rame, calcio e fosforo, tutti sali minerali importanti per muscoli e ossa;
  • Sono ricche di fibre, dunque regolano il corretto funzionamento dell’intestino;
  • Rafforzano il sistema immunitario;
  • Aiutano ad avere una pelle sana e un pelo lucido e folto.

Naturalmente, i cani e gli esseri umani non hanno lo stesso apparato digerente e le stesse funzioni metaboliche: l’assimilazione delle sostanze contenute nei cibi è molto diversa, e per questo motivo sarebbe più intelligente evitare l’abuso di prodotti come questi. Inoltre, bisogna tenere a mente che le castagne non rappresentano un pasto completo, ma un semplice snack da somministrare occasionalmente.

Le migliori marche di crocchette per cani del 2023

Se vuoi dare al tuo amico a quattro zampe un cibo adatto più a lui, contenente tutte le vitamine necessarie e i sali minerali – pur non rinunciando al gusto – queste crocchette fanno al caso tuo.

 

 

Quante castagne può mangiare un cane?

Quando si tratta di far assaggiare un nuovo alimento al proprio cane, spesso si fa l’errore di non dosare in modo accurato ciò che si andrà a somministrare.

Nella sostanza, perciò, quante castagne può mangiare un cane?

Come già citato poco fa, i cani hanno un sistema di assimilazione del cibo molto differente dagli umani, fondato su meccaniche metaboliche diverse. Quindi, se si vuole dar da mangiare un nuovo alimento al proprio animale domestico, è necessario che si tratti di “assaggini“, in modo da evitare qualsiasi tipo di problema che potrebbe crearsi per via dell’alimento in questione.

Bisogna infatti tenere bene a mente che, tutti i cibi che – di base – sono pensati esclusivamente per il consumo umano, non sarebbero adatti ad una somministrazione prolungata agli animali.

Se si vuole introdurre nella dieta del cane le castagne, allora è meglio cominciare con una castagna, per poi salire gradualmente a due. Ricordate sempre di eliminare il riccio e il guscio della castagna, e le eventuali tracce di semini.

 

Che effetto fanno le castagne ai cani?

Le castagne, quando non se ne abusa, possono dare molti benefici al proprio cane, grazie alle vitamine e ai sali minerali che contengono, come:

Che effetto fanno le castagne ai cani?

  • Ferro: il ferro è necessario a trasportare l’ossigeno al corpo. La sua mancanza può portare ad una stanchezza perenne, oppure all’anemia;
  • Zinco: lo zinco è importante per quanto riguarda il rafforzamento del sistema immunitario, oltre che per la prevenzione delle infezioni e un incremento in velocità per quanto riguarda la guarigione delle ferite;
  • Magnesio: il magnesio svolge una funzione importante per quanto riguarda ossa, muscoli e le funzioni che regolano la giusta pressione sanguigna e le funzioni nervose.

Se le castagne venissero somministrate in un quantitativo sbagliato, ovviamente, potrebbero verificarsi delle ripercussioni particolarmente avverse, come ad esempio:

  • Cattiva digestione;
  • Ostruzione intestinale;
  • Aumento del peso;
  • Irritazione gastrica;
  • Irritazione pancreatica;
  • Dolore addominale;
  • Mal di stomaco.

 

Perché ai cani piacciono le castagne?

I cani non hanno una preferenza distinta per le castagne.

Perché ai cani piacciono le castagne?

A volte potrebbero semplicemente mostrarsi interessati ad alcuni alimenti per via di:

  • Odore e curiosità: grazie all’olfatto molto sviluppato, i cani tendono a mostrare immediata curiosità verso nuovi alimenti a loro sconosciuti. Di conseguenza, si mostrano attratti dall’alimento, in questo caso alle castagne;
  • Imitazione del comportamento del proprio padrone: gli animali domestici sono grandi osservatori. Molto spesso, il cane tende ad imitare il suo padrone. Se, per caso, l’umano dovesse mangiare una castagna, il cane potrebbe sentirsi in dovere di imitarlo, spinto principalmente dalla curiosità e dal suo spirito di fedeltà.

Per evitare che il vostro cane mangi una castagna con tutta la buccia o, peggio ancora, il riccio, è meglio essere pronti con una castagna già preparata per il vostro amico peloso, in modo da non causare alcun incidente spiacevole al cane.

 

Quando non bisogna dare da mangiare castagne al cane?

Le castagne non si dovrebbero somministrare al proprio cane nel momento in cui questi:

  • Soffre di diabete: le castagne contengono molti carboidrati e dunque potrebbero alterare il valore di zucchero nel sangue;
  • Ha intolleranze o allergie alimentari: se il cane ha delle intolleranze o allergie alimentari è meglio rivolgersi al proprio veterinario prima di far provare le castagne al proprio amico a quattro zampe;
  • È sovrappeso: le castagne non sono uno snack adatto ad un cane che soffre di obesità. A causa dell’elevato apporto calorico, non possono far altro che aumentare il processo di aumento di peso;
  • Ha problemi nel digerire gli alimenti: le castagne possono essere difficili da digerire. Se il cane soffre di problemi legati alla digestione dei cibi o di colite, è meglio evitare le castagne;
  • Cani troppo piccoli o troppo anziani: i cuccioli non sono ancora pronti ad assumere alimenti come le castagne. Per quanto riguarda i cani più anziani, invece, questi non sono predisposti per problemi dovuti all’età, dunque meglio evitare le castagne perché potrebbero essere molto difficile da digerire.

 

I cani possono mangiare le caldarroste?

Sì, il cane può mangiare tranquillamente le caldarroste a patto che queste siano senza sale e, soprattutto, per evitare che il cane possa avere difficoltà a deglutire o che possa avere episodi di soffocamento, senza guscio e a pezzetti.

I cani possono mangiare le caldarroste?

È importante tuttavia sviluppare una differenza tra castagna e castagna matta, in modo da non intossicare sé stessi o il proprio cane.

  • Le castagne sono il frutto del loro corrispettivo albero, maturati in gruppo e contenuti dal riccio, che cambia da verde a marrone per via della maturazione delle castagne. In questi ricci, solitamente, si trovano fino a tre castagne, tutte di differenti grandezze;
  • Le castagne matte invece sono quelle che si originano dai semi dell’ippocastano, una pianta utilizzata soprattutto a scopo ornamentale o per creare delle grandi e rigogliose zone d’ombra. Questa tipologia di castagne non si trova nei boschi, ma nei parchi, per strada oppure nei giardini. Il riccio che contiene le castagne matte è verde, con delle punte corte e distanziate tra di loro, contiene una sola castagna molto grossa e lucida.

È molto importante conoscere le differenze che contraddistinguono le castagne da quelle matte. Le castagne normali sono molto più piccole, meno arrotondate e solitamente hanno una sorta di ciuffo molto caratteristico, cosa che le castagne matte non possiedono.

Le castagne matte sono molto dannose sia per gli umani che per gli animali, conducendo spesso all’intossicazione, che se presa sotto gamba può arrecare problemi renali e intestinali. Tutto ciò è provocato dalle tossine che contengono (le saponine) le quali causano forti squilibri intestinali come la diarrea e il vomito.

 

Quante sono 100g di castagne?

100 grammi di castagne equivalgono a circa 7 castagne intere.

Quante sono 100g di castagne?

Solitamente, quando si vuole gustare questo frutto autunnale in maniera coerente, la dose indicata sarebbe di circa 40 gr al giorno. Negli esseri umani, le castagne causano l’effetto “pancia gonfia”, che si verifica quando l’organismo non riesce a secernere gli oligosaccaridi (ossia i carboidrati complessi).

Dunque, un quantitativo eccessivo di castagne, ad un cane, potrebbe portare dei disturbi come diarrea, tremori o dolori addominali. Lo stesso discorso vale anche per i gatti.

Dare dei “premietti” ai nostri amici a quattro zampe è importante, ma non bisogna dimenticare che abusare di certi alimenti – sia per gli umani che per gli animali domestici – non può fare altro che danneggiare la salute.

 

Quanto pesano 3 castagne?

Se, in media, una castagna pesa circa 14/15 grammi, 3 castagne pesano circa 42/45 grammi in totale. Per un cane di taglia piccola si può dare massimo mezza castagna, oppure una intera. Per i cani di taglia media vanno bene un paio di castagne, mentre per i cani di taglia grande se ne possono dare un massimo di tre.

Bisogna sempre tenere a mente che le castagne sono molto caloriche per un cane, e che dunque bisogna sempre fare molta attenzione alle quantità che andranno somministrate al proprio animale domestico.

L’apporto calorico subisce delle specifiche differenze a seconda del metodo di proposizione delle castagne, se crude, bollite o arrostite:

  • Castagne bollite: 130 kcal ogni 100 g;
  • Castagne crude: 174 kcal ogni 100 g;
  • Castagne arrostite: 210 kcal ogni 100 g.

Bisogna fare molta attenzione ai valori nutrizionali delle castagne, in modo da evitare situazioni spiacevoli.

Cerchi uno snack sano e adatto alla dieta del tuo cane? Prova le migliori crocchette per cani, e stupisci il tuo migliore amico.

faq
Domande Frequenti

Staff di Comprissimo

Comprissimo.it è la tua guida fidata per le scelte migliori. Siamo una piattaforma di comparazione dedicata a semplificare le tue decisioni, offrendoti classifiche e recensioni di prodotti e servizi di alta qualità. Il nostro team di esperti lavora instancabilmente per garantirti risparmi di tempo, denaro e problemi, in modo che tu possa fare scelte informate con fiducia.